Moto2, parla la mamma di Fenati: “Mio figlio minacciato di morte”

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Non si placano le polemiche riguardanti il gesto folle commesso da Romano Fenati durante il GP di Moto2 di San Marino a Misano. L’ascolano, dopo una serie di duelli con Stefano Manzi, in uno dei rettilinei del circuito si è affiancato al rivale, tirando la leva del freno della moto del suo rivale, rischiando un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze disastrose. Bisogna ricordare che in quel punto si arriva ad oltre 230 km/h. Una follia che è costata la bandiera nera a Fenati, con conseguente esclusione dai prossimi due gran premi, comminata sia al pilota che al team. Immediatamente sono arrivate pesanti accuse e critiche da parte di tutto il paddock e dal mondo del motorsport, da Valentino Rossi a Cal Crutchlow, il quale ha espresso il seguente parere riguardando le immagini: “Penso che Fenati non debba più avere la possibilità di correre. Già rischiamo la nostra vita guidando in pista, poi se uno ci si mette tirando il freno di un avversario, meriterebbe che il team gli dia un calcio. E’ troppo grave ciò che ha commesso”.

In seguito a tutto questo putiferio come era logico attendersi a Romano Fenati sono giunti messaggi parecchio sgradevoli e pesanti insulti anche da ignoti. A parlare di tutto ciò è la mamma del pilota che si dice preoccupata per il figlio in quanto ha ricevuto anche delle minacce di morte: “Manzi e Romano saranno compagni di scuderia nella prossima stagione. Mi è dispiaciuto vedere come il rivale di mio figlio abbia più volte tentato di buttarlo giù dalla moto, provocandolo. Tutti conosciamo il suo caratterino e l’adrenalina che possedeva in corpo in quel momento ha fatto il resto. Il suo gesto è stato sbagliato completamente. E’ caduto nelle provocazioni. Inoltre Romano ha anche ricevuto delle minacce di morte ed insulti indirizzati alla sua ragazza, da parte di gente ascolana che generalmente si comporta peggio di lui. Molte delle persone che lo criticano non sanno che alle sue spalle c’è una famiglia che lo conosce bene e che sa che si tratta di un ragazzo molto buono”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Moto GP Marc Maquez torna in pista: "Via libera dai medici"