MotoGP: Fenati, quale sarà il suo futuro?

Pubblicato il autore: Alessandro Giolli Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Dopo il bruttissimo gesto di Misano ai danni di Stefano Manzi per fortuna terminato senza gravi conseguenze, Romano Fenati potrebbe tornare a far parte del Motomondiale. Secondo un indiscrezione del Corriere dello Sport, il pilota italiano sarebbe stato scelto dalla FIM come testimonial per una campagna sulla sicurezza stradale. Un modo, quindi, per cercare di sdrammatizzare quello che è accaduto nel Gran Premio di San Marino, espiare e ripartire. La decisione sarebbe arrivata dopo una riunione a porte chiuse svoltasi a Ginevra tra la federazione e il pilota che lunedì scorso è stato definitivamente scaricato dal team Snipers Marinelli, oltre che dal Forward-MV Agusta per il 2019.
Sulla vicenda di Misano ci sono tornati ieri i piloti del Motomondiale durante la conferenza stampa ad Aragon: Marquez e Dovizioso hanno parlato di “caos mediatico eccessivo da parte di giornali e Tv”, mentre Valentino Rossi ha dichiarato  che “i media sono stati troppo pesanti nei suoi confronti”. Non torna indietro Cal Crutchlow che ne aveva chiesto l’immediata radiazione dal Motomondiale: “Fenati ha fatto cose molto strane, io continuo a non credergli e non cambio idea”. I pareri, quindi, rimangono contrastanti.

Leggi anche:  La F1 contro i cambiamenti climatici. Jean Todt: "A breve annuncio sull'idrogeno"

Squalifica prolungata fino al 31 dicembre 2018

Per il pilota italiano quest’anno non sarà possibile tornare in sella ad una moto a causa della squalifica della federazione prolungata fino al 31 dicembre 2018, ma non è escluso che dal prossimo possa esserci una nuova possibilità, magari in un altro team, esclusi naturalmente Marinelli Snipers e Forward-MV Agusta. La FIM ha fatto capire che le porte sono ancora aperte, adesso però sarà compito di Romano cambiare marcia e ripartire, in primis, dal suo autocontrollo.

  •   
  •  
  •  
  •