Superbike, Alvaro Bautista stravince gara-1 a Phillip Island

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

Se il buongiorno si vede dal mattino, allora Jonathan Rea ha trovato finalmente pane per i suoi denti, ovvero un avversario in grado di mettergli i bastoni tra le ruote nella corsa al suo quinto titolo iridato consecutivo. Nella gara di apertura del Mondiale Superbike a Phillip Island (Australia), Alvaro Bautista ha stravinto gara-1 in sella alla sua Ducati, precedendo di ben 15 secondi “Sua Maestà” Rea. Pronti, via e il centauro iberico brucia nel giro di due tornate prima il suo compagno di squadra Leon Haslam e poi la Kawasaki del fenomeno nordirlandese partito in pole, imprimendo fin da subito un ritmo forsennato sui saliscendi australiani, al quale nemmeno Rea riesce a rispondere.
Un esordio da favola per lo spagnolo arrivato dalla MotoGP, che diventa così il quarto pilota di sempre a vincere al debutto assoluto nella categoria. Prima di lui a riuscire nell’impresa erano stati solamente il giapponese Yuichi Takeda (1996), l’americano John Kocinski (sempre nel ’96) e il nostro Max Biaggi (2007). Inoltre, Bautista è il primo pilota spagnolo su una Ducati a segnare il giro più veloce a Phillip Island dai tempi di Ruben Xaus nel 2001, e grazie a lui la Spagna torna a vincere una gara nel Mondiale SBK a distanza di quattro anni dal successo di Jordi Torres sul circuito di Losail, in Qatar.

Leggi anche:  MotoGP, ultima pista tricolore per il "Doctor Rossi": la competizione «sarà speciale»

Alle su spalle la lotta è serrata, con Rea e Haslam che danno vita a un duello senza esclusione di colpi ma un errore di quest’ultimo vanifica un’ottima manche fino a quel momento (chiuderà 15.esimo). Scampato il pericolo, Rea si accontenta della piazza d’onore portando a casa punti pesanti in chiave Mondiale. Bellissimo anche il confronto per il gradino più basso del podio tra le Yamaha di Alex Lowes, Michael van der Mark e Marco Melandri. Alla fine a sorridere è il romagnolo che in volata, per soli 50 millesimi, brucia il britannico.

Questa notte alle 4.45 italiane andrà in scena gara-2 e sarà interessante vedere la reazione di Rea e soprattutto se Bautista sarà in grado di centrare una clamorosa doppietta. Se la Marcia Reale dovesse nuovamente risuonare a Phillip Island, allora certamente qualcuno in Giappone non dormirà più sonni tranquilli…

  •   
  •  
  •  
  •