Vettel: “Rinnovo con la Ferrari a breve”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Vettel-Ferrari un matrimonio destinato a non finire, come trapela dalle parole pronunciate da Sebastian Vettel durante l’intervista di Carlo Vanzini a Sky Sport. Il tedesco è in scadenza di contratto nel 2020 e chiarisce come: “Avremo modo di parlare del contratto prima che riparta la stagione. La mia intenzione è quella di restare in Ferrari, abbiamo chiarito questa cosa ed è solo una questione di tempo“. Vettel attualmente è in quarantena, aspettando di sapere quale sarà il destino del Mondiale di F1, stoppato prima della prima gara in Australia: “Non so cosa succederà in futuro, dipende da troppe cose – ha detto Vettel -. Ho parlato di questo con Mattia Binotto, con la squadra e con il GPDA (associazione piloti), ma è impossibile prevedere qualcosa. Al momento dobbiamo preservare la salute della nostra gentedella squadra, della F1 e dei tifosi – afferma Sebastian -. Spero si possano disputare più gare possibili, per divertirci e per gareggiare insieme! Poi vedremo a che punto saremo“.

Sebastian Vettel all’attivo conta 4 Mondiali vinti con la scuderia Red Bull, dal 2010 al 2013, e si trova dal 2015 alla Ferrari, dove sta lottando per vincere il suo primo Mondiale con la Rossa. Il tedesco tira un bilancio di cosa è mancato per arrivare alla vittoria alla scuderia Ferrari: “Penso che il nostro pacchetto auto-pilota non sia stato ancora abbastanza forte -ammette il tedesco-. Ci abbiamo messo passione, grinta, lavoro e forza negli ultimi anni. Abbiamo fatto passi avanti, ma ci manca l’ultimo, che è quello più importante“.

Spazio poi all’emergenza Coronavirus, con la situazione vissuta in Australia un mese fa: “Quando eravamo in Australia, non avevamo capito la gravità della situazioneammette Seb-. Sono giuste le restrizioni per contenere il virus, anche se la situazione è triste. L’Italia è stata colpita in modo particolare, ho visto immagini terribili. Dobbiamo avere rispetto per tutti, non solo per gli anziani” afferma Vettel e lancia un appello a tutti: “Bisogna stare a casa e non prendere la situazione con leggerezza, convinti che torneremo a una vita normale“.
Seb attualmente si trova a casa con la propria famiglia: “Sto bene, sia io che la mia famiglia– ha detto Vettel-. Non c’è nulla di cui mi possa lamentare. Siamo fortunati perché stiamo trascorrendo questi giorni a casa: ho un giardino dove posso fare esercizi e mantenermi in forma. Ogni giorno è certamente più difficile, mi manca guidare” ammette il pilota Ferrari.

Sono settimane difficili per l’intero pianeta, che sicuramente lasceranno cicatrici: “Questa situazione sta insegnando qualcosa a tutti, è un periodo di grande interiorità. Ci stiamo perdendo molte cose, ma ora inizieremo a dare importanza alle piccole cose che torneranno quando tutto sarà normale – ha detto Seb -. Vivo di corse e passione, ma d’ora in avanti apprezzerò sempre di più le piccole cose” promette Vettel.

A fine intervista, Sebastian Vettel, ha voluto lanciare un messaggio in italiano che ricalca quelli ascoltati tantissime volte dopo una pole o una vittoria, urlati via radio ai box: “Grazie ragazzi, a tutti i medici e dottori per quello che stanno facendo. In questo momento è importante stare bene, grazie davvero a tutti voi!”  ha concluso l’ex pilota Red Bull.

  •   
  •  
  •  
  •