Ferrari, test Mugello: Vettel e Leclerc soddisfatti

Pubblicato il autore: Ciraci Dennis Segui


Ferrari
ha svolto ieri il test al Mugello Circuit. La Scuderia di Maranello ha impiegato entrambi i piloti titolari, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, ed ha utilizzato la Ferrari SF71-H. La monoposto del 2018, essendo un modello vecchio di due anni, è stata per regolamento esente dal limite di chilometraggio dei 100 chilometri. Il tedesco, che a fine stagione lascerà la Ferrari, ha completato 116 giri in mattinata. Al pomeriggio ha passato il volante al monegasco, che ha potuto a suo volta percorrere molti giri in modo tale da riprendere confidenza con la vettura. Per l’ex campione F2 2017, si è trattata della prima volta al Mugello Circuit con una Formula 1. L’ultima volta che il ferrarista ha guidato sul tracciato toscano è stato nel 2014, anno del suo debutto in monoposto. Il quattro volte campione del mondo, invece, aveva già girato sulla pista fiorentina. Nel 2012, tra il gran premio del Bahrain e quello della Spagna, il Mugello Circuit è stato la sede dei test stagionali. All’epoca il tedesco guidava per la Red Bull Racing. Al termine del test, Vettel si è mostrato raggiante e, tramite un video pubblicato dalla Ferrari, ha lasciato le seguenti dichiarazioni: “sono stato molto entusiasta di essere ritornato alla guida di una F1 dopo una lungo periodo di inattività. E’ stata una pausa forzata ben più lunga di quella alla quale siamo abituati in inverno – ha sottolineato il tetra campione del mondo – ma è stato fantastico rivedere tutti i componenti del team. E’ stato bello aver nuovamente provato il piacere della guida e le sensazioni che ti trasmette la macchina. Soprattutto su un circuito come questo, il tutto è ancora più entusiasmante“.

Il trentaduenne nativo di Heppenheim ha voluto tessere le lodi della pista italiana di proprietà della Ferrari: “Personalmente credo che il Mugello Circuit meriti di ospitare un gran premio di Formula Uno. Era dal 2012 non guidavo qui, conseguentemente ci ho impiegato qualche tornata per ritrovare i punti di riferimento e di frenata. Dopo qualche giro di rodaggio ho ritrovato il feeling tra i sali e scendi della pista, così me la sono goduta proprio” ha evidenziato il pilota classe 1987. Anche il suo compagno di squadra, Charles Leclerc, si è espresso sull’emozione di essere ritornato alla guida di una F1:è stato emozionante essere finalmente ritornato in pista. Anche se ho svolto molte gare virtuali al simulatore, avevo la necessità di ritrovare il feeling generale alla guida“. Il ferrarista classe 1997 si è pronunciato sulla pista del Mugello: “per me è stata la prima volta con una monoposto di Formula 1 al Mugello. E’ stato spettacolare – ha dichiarato Leclerc – un layout favoloso, una giornata da ricordare. Ora siamo focalizzato sull’inizio della stagione, dalla prossima settimana si ritorna in pista in tutti i sensi!“. L’ex campione GP3 2016 ha totalizzato un chilometraggio simile a quello della distanza di gara di un gran premio ufficiale. La Ferrari ha svolto questo test con le medesime misure sanitarie e protocolli di sicurezza anti COVID-19 che si avranno la prossima settimana in Austria, tappa inaugurale della stagione 2020. Tutto il personale all’interno del box, ingegneri e meccanici, hanno indossato la mascherina e rispettato il distanziamento sociale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: