F1, le dichiarazioni dei piloti al termine del GP del Portogallo

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

Lewis Hamilton conquista in Portogallo la 92ª vittoria in carriera ed è ora il pilota con più vittorie nella storia della Formula 1,superando Michael Schumacher.

Secondo posto per il compagno di squadra Valtteri Bottas, terzo posto per la Red Bull di Max Verstappen. Quarto posto finale per Charles Leclerc, seguito dall’AlphaTauri di Gasly e da Carlos Sainz con la McLaren. Settimo posto per Perez, autore di una grande gara dall’ultima posizione dopo un contatto al via con Verstappen, davanti alle due Renault di Ocon e Ricciardo. Chiude la Top 10 la Ferrari di Sebastian Vettel, davanti a Raikkonen, autore di un primo giro pazzesco, dove ha guadagnato ben 10 posizioni (da 16° a 6°).

Ordine di arrivo GP Portogallo

1 Lewis HAMILTON Mercedes LEADER 1 pit-stop

2 Valtteri BOTTAS Mercedes +25.592 1

3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing +34.508 1

4 Charles LECLERC Ferrari +65.419 1

5 Pierre GASLY Alpha Tauri 1L 1

6 Carlos SAINZ McLaren 1L 1

7 Sergio PEREZ Racing Point 1L 2

8 Esteban OCON Renault 1L 1

9 Daniel RICCIARDO Renault1 L 1

10 Sebastian VETTEL Ferrari 1L 1

11 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing 1L 1

12 Alexander ALBON Red Bull Racing 1L 2

13 Lando NORRIS McLaren 1L 2

14 George RUSSELL Williams 1L 1

15 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing 1L 1

16 Romain GROSJEAN Haas F1 Team 1L 1

17 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team 1L 1

18 Nicholas LATIFI Williams 2L 1

19 Daniil KVYAT Alpha Tauri 2L 2

Mondiale piloti

1 Lewis Hamilton 256

2 Valtteri Bottas 179

3 Max Verstappen 162

4 Daniel Ricciardo 80

5 Charles Leclerc 75

6 Sergio Perez 74

Leggi anche:  Enea Bastianini è Campione del Mondo Moto 2!

7 Lando Norris 65

8 Alexander Albon 64

9 Pierre Gasly 63

10 Carlos Sainz 59

11 Lance Stroll 57

12 Esteban Ocon 40

13 Sebastian Vettel 18

14 Daniil Kvyat 14

15 Nico Hulkenberg 10

16 Antonio Giovinazzi 3

17 Kimi Raikkonen 2

18 Romain Grosjean 2

19 Kevin Magnussen 1

20 Nicholas Latifi 0

21 George Russell 0

Mondiale costruttori

1 Mercedes 435

2 Red Bull 226

3 Racing Point* 126

4 McLaren 124

5 Renault 120

6 Ferrari 93

7 AlphaTauri 77

8 Alfa Romeo 5

9 Haas 3

10 Williams 0

* 15 punti di penalità

Le dichiarazioni dei piloti al termine del GP del Portogallo
Hamilton: “Devo tutto ai ragazzi in fabbrica e qui in pista. Spingono l’asticella sempre più in alto. Privilegio lavorare con loro, l’affidabilità è incredibile. Tutti continuano sempre a spingere, non si siedono sugli allori. Questa è la cosa più speciale da cui essere circondati, è fonte di ispirazione. Questa collaborazione è qualcosa che non avevo mai vissuto prima. Oggi è stata gara difficile per via delle temperature. Avevano detto che avrebbe piovuto poco dopo il via. Io ero partito bene ma in curva 7 ho avuto sovrasterzo. Ho alzato il piede, ho preferito non difendermi, lasciar passare Valtteri e cercare poi di reagire dopo. Sono riuscito a riprendermi dopo, per fortuna. Sport è molto fisico. Ho avuto un crampo al polpaccio e ho dovuto alzare il pedale in rettilineo perchè faceva male. Ma sono riuscito ad andare in fondo, bisogna stringere i denti. Potevo solo sognare questo traguardo. Quando ho scelto di aiutare questo team non potevo immaginare quello che sarebbe successo. Ogni giorno lavoriamo insieme spingendo tutti nella stessa direzione. C’è mio padre, la mia madre adottiva, Roscoe, è speciale per me. 92 vittorie? Ci vorrà tempo per assorbire quello che sono riuscito a fare. Continuerò a spingere. Questo è qualcosa per cui fatico a trovare le parole

Leggi anche:  Enea Bastianini è Campione del Mondo Moto 2!

 

Bottas: “Primo giro è stato piuttosto buono. C’era un po’ di pioggerellina che ha reso la situazione insidiosa. Le macchine dietro con gomma Soft avevano un vantaggio ma io sono riuscito ad andare bene. Poi però dopo quei primi giri non avevo passo oggi, non so perché. Io ho cercato di difendermi da Lewis. Ma aveva un altro passo oggi, non potevo fare molto. Non so perché non andassi, dovremo capire. Ho spinto al massimo ma non riuscivo ad andare più veloce. Soft alla fine? Speravo di andare più lungo per poterle montare ma non credo avrebbero fatto la differenza alla fine
Verstappen: “Non avevamo tanta aderenza all’inizio. Ho cercato di stare fuori dai guai. Poi mi sono toccato con Sergio ma lui non mi ha lasciato spazio. Pioveva, quindi ho cercato solo di tenere la macchina in pista. Poi tutto si è stabilizzato. Ne ho parlato anche con i box, non so perché non avessi grip al primo giro. Ho fatto la mia gara, sono passato alle gomme Medie, avevo più passo ma il gap ormai era troppo grande. Credo che la gomma Media oggi fosse la gomma migliore. Probabilmente se fossi partito con le Medie sarei potuto andare meglio, ma questa era la posizione che meritavamo oggi
Leclerc : “Sicuramente  gara molto positiva per il team e per me che ho trovato fiducia in gara. In Germania era stata dura in gara, eravamo andati molto bene in qualifica ma non in corsa. Oggi aspettavamo risposte in corsa e sono fiero del lavoro del team. Risultato incoraggiante ? Molto, vuol dire che lavoriamo nella maniera giusta, ovviamente i tifosi vogliono una macchina completamente nuova, non può accadere ma ci concentriamo su miglioramenti passo passo. Continuiamo a lavorare così”.
Vettel : “Non so se il passo fosse così buono, ci sono stati alti e bassi. Ho faticato parecchio, questa vettura è molto complicata, rispetto al mio collega di scuderia c’è difficoltà nel mettere le cose insieme. In gara abbiamo recuperato ma non siamo contenti del decimo posto. Gli aggiornamenti che abbiamo fatto non sono dei grandi progressi ma piccole cose. E’ più o meno la stessa macchina, forse questa pista era più adatta a noi, come carico aerodinamico. Charles penso stia facendo moto bene ma non sta andando oltre il potenziale della macchina, io se spingo un po’ di più vado fuori pista. E’ una situazione complicata. Insieme ai miei ingegneri sto cercando di trovare nuove sensazioni ma non sto trovando soluzioni. Devo cercare di perseverare

Leggi anche:  Enea Bastianini è Campione del Mondo Moto 2!

 

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •