F1, Toto Wolff: “George non avrebbe mai dovuto lanciarsi in una manovra del genere”

Pubblicato il autore: admin_catena


Una giornata ricca secondo Toto Wolff, direttore esecutivo della Mercedes! Nella gara di Imola, seconda tappa del Mondiale 2021 di Formula 1, abbiamo assistito ad uno scontro tra Valtteri Bottas e George Russel. I due erano in lotta per la nona posizione, l’epilogo ha causato una bandiera rossa e due vetture distrutte. Le dichiarazioni di Russel sono cariche di astio e lo stesso Wolff ha inizialmente incolpato entrambi i piloti. Secondo molti non si è trattato di un semplice incedente, sembra una gara iniziata da Bahrain 2020 tra due piloti che ambiscono allo stesso posto!

Le parole di Toto Wolff

Sfortunatamente il contatto tra George e Valtteri non era necessario. Valtteri aveva avuto già trenta giri difficili e non sarebbe dovuto essere lì, ma George non avrebbe mai dovuto lanciarsi in una manovra del genere, considerando che la pista si stava asciugando. Ha preso dei rischi sapendo che la vettura davanti a lui era una Mercedes e ogni pilota, crescendo, sa che non deve mai perdere la visione globale. Deduco che abbia ancora da imparare“. Queste le parole di Wolff che continua dicendo: “A parte questo, ci sono stati degli alti e bassi dall’incidente in curva uno, che ci è costato due decimi sulla macchina di Lewis. E poi ha toccato le barriere al trentunesimo giro. Il recupero di Lewis dopo il re-start è stato davvero brillante, da dieci e lode. Tutto sommato. oggi è una giornata difficile da giudicare per via delle circostanze, ma la nostra macchina si è comportata bene sia sul bagnato sia sull’asciutto. Stiamo lentamente cominciando a capire, ma guardando i dati, non abbiamo ancora una vettura e una power unit che possa eguagliare la Red Bull Honda“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  La F1 piange Patrick Tambay: l’ex ferrarista è deceduto oggi a 73 anni