La F1 contro i cambiamenti climatici. Jean Todt: “A breve annuncio sull’idrogeno”

Pubblicato il autore: Andrea Rao

formula 1 jean todt

La Formula 1 scende al fianco dell’ambiente. Le emissioni di anidride carbonica stanno mettendo a repentaglio l’equilibrio del nostro pianeta. La temperatura media è aumentata a causa dei gas serra, determinando lo scioglimento progressivo dei ghiacciai e l’innalzamento del livello del mare. Per contrastare questi fenomeni, legati anche  ad una cattiva gestione delle risorse, negli ultimi anni si sono presi vari provvedimenti sia a livello normativo che imprenditoriale nel nome di un’economia più green ed ecocompatibile. La F1, sulla scia di questo movimento economico e culturale, sta modificando le sue tecnologie come ammesso dallo stesso Jean Todt.

Jean Todt: “Tutto il motorsport deve diventare a emissioni zero”

In una dichiarazione rilasciata a Motorsport.com, l’ex membro del team Ferrari auspica che, presto, tutto il mondo dei motori diventi più green: “Tutto il motorsport deve diventare a emissione zero. Se non con l’elettrificazione, attraverso i carburanti. Siamo stati pionieri con l’ibrido in F1 e abbiamo la Formula E, ma lo stesso dovrà accadere nei rally e nei campionati Turismo. Tutte le categorie non potranno sfuggire a questo destino comune“.

Il presidente FIA: “A breve annuncio sull’idrogeno”

La formula 1 e tutte le categorie dei motori, quindi, saranno investite da una rivoluzione senza precedenti. Jean Todt, nelle dichiarazioni rilasciate, parlando di nuovi carburanti ecosostenibili continua: “È uno sviluppo molto interessante della tecnologia. In molti ci stanno lavorando e la FIA darà il proprio contributo”. E sul possibile impiego dell’idrogeno nelle competizioni conclude dicendo: “Nei nostri laboratori stiamo facendo molte prove e a breve faremo un annuncio che riguarda proprio l’idrogeno”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  F1, Mattia Binotto lascia la Ferrari: i motivi del divorzio