Sul caso Charlie Whiting-Vettel: “Seb andava penalizzato”

Pubblicato il autore: Fabiola Granier Segui
Sul caso Charlie Whiting-Vettel: "Seb andava penalizzato"

Sul caso Charlie Whiting-Vettel: “Seb andava penalizzato”

Ancora sul caso Vettel-Charlie Whiting

Nonostante siano passate ben due settimane, continua a sollevare polemica il caso Vettel-Charlie Whiting del GP del Messico: il pilota tedesco ha rivolte delle “accuse pesanti” e ha appellato il direttore di gara con parole un po’ troppo forti a causa della lotta con Max Verstappen, ritenuta da Vettel scorretta da parte dell’olandese, che ha portato poi rispettivamente 5 secondi di penalità al pilota della Red Bull e 10 a Vettel per le sue “mosse” davanti a Ricciardo.

Sebastian Vettel, per non rischiare ulteriori penalità, ha immediatamente inviato una lettera di scuse a Whiting. Il tedesco, così, non è stato squalificato. Ma Jacques Villeneuve non sembra esser d’accordo con la decisione di non penalizzare Vettel: secondo lui, infatti, la Federazione avrebbe dovuto essere più dura nei confronti del quattro volte campione del mondo.

Leggi anche:  Grosjean: sta bene e vorrebbe correre ad Abu Dhabi

Le dichiarazioni

Vettel meritava di essere penalizzato. Non sono sicuro che lui fosse consapevole del fatto che il messaggio sarebbe andato in diretta televisiva. Nel gioco del calcio il calciatore che manca di rispetto l’arbitro becca il cartellino rosso e allora Vettel avrebbe dovuto saltare la prossima gara. Siccome non c’è un regolamento specifico per questa situazione, hanno deciso di penalizzare Vettel per la manovra di difesa su Ricciardo. Anche se dieci secondi sono inauditi per un’azione del genere, se messi a confronto con i soli cinque secondi dati a Verstappen”, ha dichiarato Villeneuve in un’intervista rilasciata al sito Minute-Auto.fr

“I piloti devono dare l’esempio, non possono trasmettere un messaggio del genere ai ragazzi. Invece di lamentarsi per tutto il tempo, devono diventare più uomini. Perché quello che vediamo ogni volta è ridicolo”, ha concluso.

  •   
  •  
  •  
  •