Formula 1, ecco il futuro di Sergio Perez

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Sul futuro di Sergio Perez c’è ancora poca chiarezza, ma in una conferenza stampa il pilota messicano ha parlato del suo futuro. A partire dal 2021 Sergio Perez non sarà più un pilota Aston Martin (Attuale Racing Point) e lascerà il suo posto al quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel. Durante una speciale conferenza stampa in Bahrain, il Checo ha parlato di due piani per il futuro: un Piano A e un Piano B. Ecco di seguito la descrizione dei due piani.

Sergio Perez: i due piani per il futuro

Durante la conferenza stampa, l’attuale pilota della Racing Point ha parlato di due piani per il futuro: Piano A e Piano B. Il Piano A è l’unica opzione possibile per vedere in azione il pilota messicano anche nella prossima stagione di Formula 1 e si tratta di diventare un pilota Red Bull al fianco di Max Verstappen. Questa decisione tuttavia non dipende da lui, ma come ha detto Sergio Perez la decisione del compagno di squadra di Verstappen è una scelta del team e che verrà fatta a fine stagione. Il Piano B sarebbe invece il piano che tutti noi non vorremmo vedere, ovvero prendere un anno sabatico per capire cosa fare nella vita: tornare a correre nel 2022 con un buon progetto oppure abbandonare la Formula 1 per dedicarsi ad altro oppure ad altre categorie. In realtà Perez accenna anche una terza ipotesi che però non lo convincerebbe troppo e sarebbe quella di diventare un pilota di riserva per il prossimo anno: questo vuol dire viaggiare a tutte le gare come riserva e come ha detto il pilota messicano, visto la situazione, forse non lo farebbe.

  •   
  •  
  •  
  •