F1, rinnovo complicato tra Hamilton e Mercedes. Ecco tutti i dettagli

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Il sette volte campione del Mondo di F1, Sir Lewis Hamilton, è senza scuderia. Al momento il pilota britannico è disoccupato, visto che il suo contratto con Mercedes è scaduto a fine dicembre 2020. Il rinnovo tra Hamilton e la scuderia tedesca sembrava essere solamente una formalità ma tra le due parti ci sono ancora delle distanze riguardanti ingaggio e durata del nuovo contratto. A complicare i piani c’è anche la performance di livello messa in mostra da George Russell a Sakhir che potrebbe giocare un ruolo chiave nel rinnovo di Lewis Hamilton e obbligarlo ad abbassare le proprie pretese. Ecco di seguito tutti i dettagli.

Il rinnovo tra Lewis Hamilton e Mercedes

Nel primo trimestre del 2020 il sette volte campione del Mondo aveva formulato una richiesta da 50 milioni l’anno per quattro anni. Oltre a questo, aveva chiesto anche una grande indipendenza per la gestione della sua immagine ed un futuro da ambasciatore della casa automobilistica tedesca. A inizio novembre la Mercedes aveva deciso di accettare la pretesa di stipendio di Hamilton ma offrendo un contratto di due anni (1+1 con l’opzione di prolungamento al termine del 2021). Questa proposta però non è stata accettata dal pilota.  Al momento le parti rimangono in contatto, però trovare un accordo a breve non è facile e a complicare i piani di Hamilton si è aggiunta la performance di George Russell nel Gran Premio di Sakhir. Si aspettano novità in merito entro fine febbraio visto che il test di Barcellona è previsto dal 2 al 4 marzo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  F1, dove vedere le qualifiche del GP di Imola: diretta tv e streaming gratis