Novità in F1: introdotta la sprint race già dal 2021

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

f1 sprint race
Dopo i combattuti e imprevedibili gp di Bahrain e Imola, la F1 introduce una novità per aumentare lo spettacolo: la sprint race. L’annuncio era atteso in settimana e la Fia non si è fatta attendere. La novità è stata approvata all’unanimità con 30 voti favorevoli sui 30 totali della commissione. La nuova formula entrerà in vigore già a partire dal 2021, per i Gran Premi di Silverstone (Gran Bretagna), Monza (Italia) e San Paolo (Brasile). Le tre tappe prescelte saranno un test per capire l’efficacia della sprint race, che entrerà a pieno regime dal campionato 2022. Varia anche il programma del weekend. Il venerdì ci sarà una sessione di prove libere di 60 minuti e subito dopo le tre sessioni di qualifiche che saranno valide per la griglia di partenza della sprint race. Di sabato invece avrà luogo prima una seconda sessione di prove libere, sempre da 60 minuti, e poi la gara veloce, di 100 km e senza obbligo di pit stop. L’ordine di arrivo della sprint race determinerà la griglia di partenza della gara domenicale. E i punti? Il primo classificato della gara di sabato riceverà 3 punti per la classifica piloti, il secondo 2 e il terzo 1. E la gestione dell’utilizzo delle gomme? Il venerdì le scuderie avranno a disposizione cinque set di gomme morbide per le qualifiche. Durante la corsa di sabato i team potranno scegliere 2 set di gomme, mentre la domenica dovranno accontentarsi dei due rimanenti. Non sappiamo ancora quanto aumenterà lo spettacolo e l’equilibrio in F1 con l’introduzione della sprint race, ma di certo i fan occasionali seguiranno tutto il weekend invece che solo la gara domenicale.

Leggi anche:  Formula 1, svolta in casa Ferrari: ecco l'annuncio importante in merito alla monoposto

  •   
  •  
  •  
  •