MotoGP Test Sepang, Pedrosa il più veloce. Bene Dovizioso e Lorenzo

Pubblicato il autore: Valentina Segui


.

La stagione 2018 della MotoGp è iniziata nel migliore dei modi con ben tre piloti in grado di scendere sotto il muro dei 2 minuti nei test in Malesia sul circuito di Sepang.
Il più veloce è stato Dani Pedrosa che nell’ultima ora di test ha fatto registrare un tempo davvero notevole, 1:59.427, che gli ha consentito di scalare la classifica. Pedrosa, così come il compagno di squadra Marc Marquez e Cal Crutchlow, avevano a disposizione tre moto da testare.

In seconda posizione a +0.343 da Dani Pedrosa si è piazzato Andrea Dovizioso seguito dal compagno di squadra Jorge Lorenzo, staccato di soli 32 millesimi. I piloti Ducati hanno svolto un lavoro di comparazione tra la moto 2017 e 2018. A conferma dell’ottimo lavoro svolto dalla casa di Borgo Panigale ci sono la quarta e quinta posizione dei piloti Pramac Racing, Danilo Petrucci e Jack Miller. La Ducati è così riuscita a piazzare quattro moto nelle prime cinque posizioni.

Dopo aver guidato la classifica dei tempi per quasi tutta la giornata, Valentino Rossi ha chiuso in sesta posizione con un tempo di 2:00.233. Il dottore è stato uno dei pochi a scendere in pista già dalla mattina quando il tracciato era bagnato a causa della pioggia caduta la notte precedente. Per la Yamaha era importante capire il comportamento della M1 in queste condizioni, visto che è stato uno dei punti deboli la scorsa stagione e su cui si dovrà lavorare.

Oltre a Valentino anche Vinales e Zarco hanno testato la M1 sul bagnato per avere maggiori informazioni.Il campione del mondo in carica Marc Marquez ha chiuso la prima giornata di test in settima posizione, accusando un ritardo di 863 millesimi dal compagno di squadra, davanti a Zarco e Crutchlow. Ottimo esordio per il rookie giapponese Nakagami che ha chiuso in dodicesima posizione con un tempo di 2:00.664.
Bisogna scendere fino alla tredicesima posizione per trovare Maverick Vinales, grande dominatore dei test nella passata stagione. Lo spagnolo aveva già annunciato che quest’anno si sarebbe approcciato ai test in maniera differente e infatti oggi non ha cercato un time attack ma ha lavorato sodo, completando 72 giri.
Il rookie italiano, Franco Morbidelli, ha chiuso in 18esima posizione.

Adesso è tempo di bilanci per i piloti che devono capire quale strada seguire in vista della seconda giornata di test in programma per domani.

  •   
  •  
  •  
  •