Valentino Rossi candidato al Laureus Awards, ecco la motivazione

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Il prossimo 27 Febbraio si terranno a Montecarlo i consueti Laureus World Sports Awards, cerimonia organizzata per premiare gli atleti di diverse discipline che durante l’anno precedente sono stati vincenti. Quest’anno, tra i candidati ad ottenere la statuetta, risulta anche il leggendario pilota italiano, Valentino Rossi. Vi chiederete: perché dovrebbe essere candidato se nell’ultimo anno non ha vinto nulla? Semplice, la cerimonia prevede ben 10 categorie, per le quali sono previste 3 diverse giurie che non premieranno solo gli atleti vincitori di trofei durante la stagione precedente, come detto, ma anche chi si è contraddistinto in altri ambiti. Nello specifico:

  1. La prima giuria è composta da giornalisti competenti alla selezione dei candidati alla vittoria nelle categorie: Sportivo dell’anno; Sportiva dell’anno; Squadra dell’anno; Rivelazione dell’anno; Ritorno dell’anno.
  2. La seconda  è formata da specialisti del settore che individueranno i papabili vincitori delle categorie: Sportivo alternativo dell’anno (scelto da una giuria di giornalisti per gli sport alternativi); Sportivo disabile dell’anno (scelto dal Comitato Paralimpico Internazionale).
  3. La terza è composta dall’Academy e dai Patroni Fondatori, i quali selezioneranno gli atleti che si contenderanno la vittoria nelle categorie: Premio alla carriera; Sport per il bene; Spirito sportivo.

Valentino Rossi in questa circostanza concorrerebbe per l’ottenimento del premio Ritorno dell’anno perché, come tutti ricorderanno, il pilota della Yamaha quest’estate durante un allenamento con la sua moto da enduro aveva subito un grave infortunio alla gamba destra (rottura di tibia e perone) che lo aveva visto costretto a rinunciare all’imminente gran premio di casa, a Misano. Il recupero però, nonostante la gravità dell’evento, fu particolarmente breve, infatti dopo soli 25 giorni dalla frattura, Rossi, aveva corso il gran premio di Aragon (Spagna), ottenendo un sudato 5° posto dopo aver condotto gran parte della gara tra le prime posizioni. Non è la prima occasione, questa, in cui Valentino Rossi partecipa ai Laureus Awards. Tant’è che già nel 2011 venne premiato sempre con la statuetta assegnata per la categoria “Comeback of the year” visto, anche in quella occasione, il recupero tempestivo dall’infortunio subito durante le prove libere del gran premio del Mugello (frattura di tibia e perone). Nel 2006, poi, Valentino Rossi venne premiato per la categoria “Spirito sportivo” in quanto vincitore del suo quinto titolo mondiale in MotoGP.

  •   
  •  
  •  
  •