Valentino Rossi, l’amico Uccio rinvia il ritiro: “Pensa solo a vincere”

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui


Dopo una stagione altalenante dovuta anche ad un grave infortunio ad una gamba durante un allenamento con l’Enduro che gli ha fatto saltare due gare del mondiale 2017, Valentino Rossi ha in mente un solo obbiettivo, il decimo titolo mondiale in carriera.E’ l’amico d’infanzia nonchè assistente di pista del “dottore” Alessio Salucci, meglio conosciuto come Uccio a confermarlo. Quest’ultimo è l’uomo che lo conosce meglio, condividendo gioie e dolori sportivi e non del campione di Tavullia.

Nel 2018 scadrà il contratto che lega Valentino alla Yamaha e questo potrebbe significare il ritiro dall’attività agonistica a 38 anni, dopo più di un ventennio vincente e straordinario. Uccio, in un’intervista al settimanale motociclistico Motosprint ha cercato di rassicurare tutti, sul futuro del numero 46 più famoso al mondo su due ruote Queste le sue parole: “Di futuro non parla, la sua speranza è di vincere il decimo mondiale in carriera, è concentrato solo su questo obbiettivo e spero tanto, che ci riesca, come tutti i suoi tifosi e le persone che gli vogliono bene, non mi ha mai  parlato di ritiro, si vede che non è ancora il momento… un pilota che si allena dieci ore al giorno tra motociclismo e palestra, difficilmente l’ho visto. Tutti dicono che sia perfetto quando guida, ma per esserlo lui studia gli altri piloti, da come si muovono in pista a come si siedono nei box, è capace di osservare tutto, nonostante sia più che esperto, vuole sempre migliorare, E’ presto per parlare di rinnovo contrattuale o meno, tutto dipenderà dal suo stato fisico, ma sopratutto, dal rendimento della moto, e se sarà in grado di lottare per vincere, lui vorrebbe restare, un anno o due, ma non dipende solo da lui, mi ha detto che finchè gli è permesso si vuole divertire, e quest’anno vincendo delle gare lo ha dimostrato, l’età penso conti poco”.

Rossi non vince il titolo iridato dal 2009, sempre su Yamaha, prima del triennio non esaltante in Ducati, che lo ha fatto tornare alla casa giapponese. Il “dottore” compirà 39 anni il mese prossimo e voci di corridoio dicono che se la casa motoristica giapponese non dovesse rinnovargli il contratto, allora, Valentino potrebbe cambiare ancora casacca e continuare a gareggiare lo stesso superata la soglia dei 40 anni con l’unico grande desiderio di tornare a trionfare in un Motomondiale.

  •   
  •  
  •  
  •