MotoGp, Marquez: “Quello che riesce a fare Rossi è impressionante”

Pubblicato il autore: Valentina Segui
NORTHAMPTON, ENGLAND - AUGUST 27: Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP in action during the MotoGP of Great Britain at Silverstone Circuit on August 27, 2017 in Northampton, England. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

(Photo by Shaun Botterill/Getty Images © scelta da SuperNews)

Questo weekend i piloti della MotoGp saranno impegnati nella seconda sessione di test invernali che si svolgeranno a Buriram in Thailandia. I piloti avranno così modo di conoscere il nuovo tracciato prima della gara prevista il 5 ottobre.
Questo fine settimana si festeggeranno anche i compleanni di due protagonisti assoluti del motomondiale. Il 16 Valentino Rossi compirà 39 anni, mentre il 17 il campione del mondo in carica, Marc Marquez, ne compirà 25.
Sebbene tra i due non corra buon sangue Marquez ha speso parole di elogio per il campione italiano: “Migliora ogni stagione e mantiene la stessa motivazione. Speriamo che non migliori ancora perché è già molto veloce“, scherza il pilota spagnolo.
Quello che riesce a fare a 39 anni è impressionante, a tutti i piloti piacerebbe farlo. Mantenere questa motivazione e questo livello durante tutti questi anni è qualcosa che nessuno ha fatto in passato. Se lo merita perché lavoro molto“, queste le parole di Marquez alla vigilia del compleanno di Rossi.

Il team Yamaha è impegnato in questi giorni in un mini tour asiatico, prima nelle Filippine e oggi a Buriram per salutare i fan in occasione della Yamaha Motorsport Media Conference, in cui erano presenti i piloti ufficiali, Rossi e Vinales, e Zarco del team Tech3.
Valentino Rossi ha già la testa rivolta ai test: “Oggi è stato bello vedere l’interesse dei fan e dei media. Dovremo provare il nuovo circuito e questo sarà un test molto importante per noi. Questa parte della stagione è fondamentale per capire in quale direzione dovremmo lavorare per essere competitivi dalla prima gara. A Sepang il feeling con la moto è stato buono. Abbiamo ancora del lavoro da fare ma siamo ottimisti”.
Questi test saranno importanti anche per confermare o smentire le dichiarazioni che Rossi fece a proposito di questo tracciato nel mese di giugno: “Sono stato in Thailandia due anni fa per un evento commerciale con la Yamaha, il problema principale è che il circuito non è interessante. Non ha molte curve ma solo rettilinei, è noioso. Non mi piace molto l’idea di dover correre lì”.

Oggi alcuni piloti hanno avuto modo di fare qualche giro con lo scooter per prendere familiarità con il circuito.
Marquez sembra essere più ottimista rispetto a Rossi: “Ho fatto un giro con lo scooter, e anche se è difficile avere un’impressione reale, mi piace quello che ho visto. Molti paragonano questo tracciato a quello malese, ma solo la temperatura è simile, perché l’umidità è molto diversa. è un circuito veloce, con due rettilinei che richiedono una buona accelerazione, e nel mezzo c’è una parte molto tecnica che potrebbe piacermi molto. Domani vedremo com’è davvero”.

Anche il compagno di squadra, Dani Pedrosa, ha approfittato per fare un giro con lo scooter: “All’inizio vedi quello che hanno fatto gli altri piloti, in questo caso quelli della Superbike, e anche se sono moto differenti è un punto da cui iniziare. La configurazione del cambio è una delle cose più importanti quando si inizia su una nuova pista. La prima impressione è che il tracciato sia molto stretto e sembra difficile sorpassare. Dovremo capire anche il comportamento degli pneumatici”.

Da domani e fino a domenica i piloti inizieranno a lavorare con i loro team per continuare lo sviluppo della moto e conoscere meglio il circuito thailandese.

 

  •   
  •  
  •  
  •