MotoGp Misano, Valentino Rossi: “Sarà emozionante e potrò dire ciao ai tifosi”

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

Domani al termine della gara della MotoGP sul Circuito di Misano andrà in scena “Che storia”, il saluto e il tributo del pubblico a Valentino Rossi. Il Gran Premio Nolan
del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna sarà, infatti, la sua ultima gara in Italia prima del ritiro. Il pesarese quando si spegneranno i semafori rossi scatterà dalla 23° casella in griglia, in ottava fila.
“Qui già è emozionante in condizioni normali – ha affermato il #46 in conferenza stampa -, figurarsi questa volta. In più ho davvero tante attenzioni e mi arrivano richieste di ogni tipo. Saluti e omaggi, che sono una cosa bella, ma insomma non è facile stare concentrati. Penso che dopo la gara sarà davvero emozionante per me, quando avrò la possibilità di dire ‘ciao’ ai tifosi. Mi sento davvero bene, vada come vada”.

È stato difficile perché le condizioni della pista erano davvero insidiose”, ha sottolineato il nove volte iridato, “non ho mai trovato il feeling con la moto, sono sempre stato molto lento. Certo, non parto in una buona posizione ma con pista asciutta posso provare una buona gara, almeno ci spero”.
In conclusione il Dottore ha rivolto un pensiero a Marco Simoncelli: “Bellissima l’idea della quercia per il Sic, quell’albero ricorda la chioma di Marco: è un bellissimo simbolo. Sono passati dieci anni, ma a me sembra che l’ultima volta ho visto il Sic due mesi fa. Ogni tanto lo sogno e lo penso spesso”.

  •   
  •  
  •  
  •