Serie A2 maschile, Tonno Callipo superba contro Ortona

Pubblicato il autore: Manuela Passarella Segui

tonno

VOLLEY – Arriva il pokerissimo per la Tonno Callipo Calabria sul campo della Sieco Service Ortona. La quinta vittoria consecutiva raccolta in terra abruzzese con il primo 3 a 0 stagionale.
Non una partita facile, come ci tengono a sottolineare dalle fila calabresi, ma giocata punto a punto fino alle parti finali dei sei.
La compagine di mister Mastrangelo ha, in ogni caso, espresso un’ottima prova corale.

Ancora una volta l’arma in più dei calabresi è stata la fatale, per Ortona, correlazione muro-difesa, imposta agli avversari con un ritmo impossibile da seguire. In attacco ancora una volta trascinante Michalovic, uno degli ex di turno, autore di 21 punti, il quale ha messo in piedi un vero e proprio assalto, con il 56 percento di punti in attacco.
Dalle prime linee bene anche De Paola, altro ex e i centrali Forni e Presta.

Ad Ortona non è bastata la discreta vena di Paoletti autore di 13 punti.

Tonno Callipo si schiera con la sua formazione tipo che prevede Pinelli al palleggio, Michalovic opposto, Forni e Presta al centro, De Paola e Vedovotto in posto 4, Marra libero. Ortona risponde con le diagonali Fiore-Borgogno e Lanci-Paoletti, al centro Sesto e Simoni, libero Cortina.

La gara parte all’insegna dell’equilibrio, ma è solo apparenza. Dopo pochissimo l’opposto slovacco impone il suo ritmo e a trascinare la squadra a chiudere il parziale sul 18-25.
Nel secondo e terzo set, chiusi lasciando Ortona a 19 punti, i calabresi bloccano gli attacchi abruzzesi e quello che arriva nelle seconde linee viene rigiocato e sfruttato da un Pinelli in serata che serve tutti i suoi attaccanti.

Casoli e compagni salgono a quota 15 punti in classifica rinforzando il secondo posto alle spalle della capolista Sora a quota 17 punti vincitrice al quinto set nel derby contro Civita Castellana. Prossimo impegno per i ragazzi di Mastrangelo venerdì 4 dicembre contro il Club Italia Roma al Pala Valentia alle ore 20:30.

  •   
  •  
  •  
  •