Aspettando la coppa Italia: Diatec Trentino alla prova di maturità

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Fonte foto: sito ufficiale Lega volley

La stagione della Diatec Trentino, fin qui, non è stata certamente consona alle aspettative: i tantissimi cambi nel roster per la stagione in corso non si pensava avessero bisogno di così tanto tempo per essere completamente assorbiti. La squadra trentina, rispetto allo scorso anno, ha infatti cambiato quattro dei sei giocatori nella formazione titolare(cinque se consideriamo il libero De Pandis). Sin da subito, però, non è stata vita facile con qualche sconfitta di troppo che ha allontanato la squadra di Lorenzetti dal podio della Superlega. La lunga striscia di successi, interrotta con il tonfo casalingo contro Civitanova, ha posto la Diatec almeno in solida zona playoff, con vista quarto posto(conquistato domenica scorsa grazie al successo nel derby dell’Adige contro Verona). Con queste premesse, le final four di coppa Italia rappresentano uno snodo importante per Trento che dovrà dimostrare di potersi sedere, anche in vista del post regular season, al tavolo dei grandi. I nuovi acquisti che finora hanno più convinto sono stati Eder e Kovacevic(anche se a fasi alterne, visti i numerosi stop muscolari): a loro due Lorenzetti si affiderà anche per far fronte a un Lanza non nella sua annata migliore. Giannelli è in crescita, ma preoccupa lo stato di forma di Vettori che non riesce a far esplodere tutto il suo potenziale. Si pensava che il ritorno con il tecnico dello scudetto a Modena(non più di due anni or sono) potesse far tornare l’opposto su ottimi livelli, ma così non è stato e Vettori spesso è stato sostituito da Teppan. Probabilmente mancherà anche il libero titolare, De Pandis, che sarà rilevato da Chiappa(che però non ha sfigurato contro la Lube e contro Verona). Per una coppa Italia che vale tanto in casa Trento che deve dimostrare di poter dire la propria anche quest’anno.

  •   
  •  
  •  
  •