Superlega volley, marcia imperiosa di Perugia. Risultati, tabellini e classifica della 23.a giornata

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui

I Block Devils sconfiggono nettamente in tre set i padroni di casa della BBC Castellana Grotte nella ventitreesima giornata di Superlega e confermano con forza la leadership in campionato mantenendo sempre sette lunghezze di vantaggio su Civitanova, prima delle inseguitrici. Mercoledì sera nel turno infrasettimanale casalingo con Latina, terzultima di regular season, Perugia in caso di vittoria piena potrà chiudere matematicamente il discorso per la prima poltrona della regular season. Ci penseranno da domani Lorenzo Bernardi ed i suoi ragazzi. Stasera è giusto godersi e celebrare la ventunesima vittoria stagionale in campionato ed un’altra prestazione di qualità e sostanza della formazione del presidente Sirci. La Sir, seguita al PalaFlorio dal solito manipolo festoso di Sirmaniaci, è scesa in campo con la testa ed il carattere dei forti, senza pensare nemmeno per un momento al divario in classifica con Castellana Grotte ed impattando il match in maniera ottimale sotto il profilo tecnico e tattico. Bernardi è partito con Ricci-Anzani coppia di centrali (per Podrascanin un turno di completo riposo) e con l’alternanza in seconda linea tra Colaci e Cesarini, poi durante il match il tecnico bianconero ha girato con continuità tutti gli effettivi a disposizione potendo contare su quattordici elementi tutti di qualità ed affidabilità. Castellana Grotte è rimasta nel match per buona parte del primo parziale, poi ha dovuto cedere alla forza dei Block Devils.  È stato il servizio il fondamentale che ha spaccato in due il match. Addirittura 16 gli ace messi a segno da Perugia (5 per Russell, 4 a testa per Zaytsev ed Atanasijevic) sono un dato inequivocabile di quanto i bianconeri abbiano messo sotto pressione la seconda linea avversaria. Al resto hanno pensato il muro (7 i punti nel fondamentale, 2 a testa per Anzani e Ricci) e la qualità dell’attacco bianconero dove, dopo il turno di riposo infrasettimanale in Champions, si è distinto uno straripante Ivan Zaytsev, autore di 13 palloni vincenti, del 61% in ricezione e del 60% in attacco. Un punto in più, 14, per il best scorer del match Atanasijevic, buono anche il rientro di capitan De Cecco che ha gestito con la solita qualità e fantasia il gioco d’attacco di Perugia e menzione di merito per tutte le presunte “seconde linee” che hanno dimostrato in campo quello che quotidianamente dimostrano in palestra per la felicità dello staff tecnico bianconero. Negli altri match della 23° giornata della Superlega spicca la sfida di Modena tra la Azimut e la Diatec Trento conclusa al tiebreak con la vittoria degli ospiti. Tre punti d’oro per la Lube Civitanova che al Palasuole ha la meglio sulla Calzedonia Verona che viene superata in quarta piazza da Trento e con Milano, 3-1 su Padova, che ora è a una incollatura. Si avvicinano minacciose anche Ravenna e Piacenza che superano rispettivamente Vibo Valentia e Sora. Nell’ultimo match di giornata vittoria corsara di Monza sul campo della Taiwan Excellence.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, i risultati dei recuperi di ieri

Superlega, i risultati della 23° Giornata

  • Azimut Modena-Diatec Trentino 2-3
  • BCC Castellana Grotte-Sir Safety Perugia 0-3
  • Cucine Lube Civitanova-Calzedonia Verona 3-0
  • Taiwan Excellence Latina-Gi Group Monza 1-3
  • Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia- Bunge Ravenna 0-3
  • Revivre Milano-Kioene Padova 3-1
  • Wixo LPR Piacenza-Biosì Indexa Sora 3-1

La classifica della Superlega

Sir Safety Conad Perugia 63
Cucine Lube Civitanova 56
Azimut Modena 52
Diatec Trentino 44
Calzedonia Verona 42
Revivre Milano 40
Wixo LPR Piacenza 38
Bunge Ravenna 38
Kioene Padova 33
Gi Group Monza 25
Taiwan Excellence Latina 22
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 13
BCC Castellana Grotte 10
Biosì Indexa Sora 7

I tabellini dei match della 23° Giornata di Superlega

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Bunge Ravenna 0-3 (12-25, 22-25, 12-25) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Coscione 0, Lecat 1, Costa 5, Domagala 4, Massari 6, Verhees 4, Torchia (L), Patch 3, Felix Jr 4, Izzo 0, Marra (L), Corrado 1, Presta 0. N.E. All. Fronckowiak. Bunge Ravenna: Orduna 2, Marechal 8, Diamantini 8, Buchegger 19, Poglajen 7, Vitelli 7, Marchini (L), Pistolesi 0, Goi (L), Raffaelli 0, Gutierrez 0. N.E. Georgiev, Mazzone. All. Soli. ARBITRI: Cesare, Canessa. NOTE – durata set: 25′, 27′, 21′; tot: 73′.

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, si chiude la bolla di Novara : ottimo il percorso delle piemontesi , purtroppo un altro infortunio.

Revivre Milano – Kioene Padova 3-1 (25-18, 26-24, 24-26, 28-26)Revivre Milano: Sbertoli 4, Klinkenberg 15, Averill 2, Tondo 6, Cebulj 29, Piano 9, Piccinelli (L), Fanuli (L), Schott 2, Galassi 5, Perez Rivera 0. N.E. Abdel-Aziz, Preti. All. Giani. Kioene Padova: Travica 2, Cirovic 11, Polo 10, Nelli 5, Randazzo 16, Volpato 6, Bassanello (L), Balaso (L), Koprivica 0, Premovic 13. N.E. Gozzo, Peslac, Scanferla, Sperandio. All. Baldovin. ARBITRI: Pozzato, Zavater. NOTE – durata set: 26′, 31′, 31′, 37′; tot: 125′.

Wixo LPR Piacenza – Biosì Indexa Sora 3-1 (25-12, 25-21, 21-25, 25-22)Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 0, Clevenot 18, Alletti 6, Fei 19, Marshall 16, Yosifov 7, Giuliani (L), Manià (L), Cottarelli 0, Kody 0. N.E. Di Martino, Parodi, Hershko. All. Giuliani. Biosì Indexa Sora: Seganov 2, Rosso 8, Caneschi 4, Petkovic 22, Nielsen 13, Mattei 4, Mauti (L), Marrazzo 1, Santucci (L), Fey 0, Penning 0. N.E. Lucarelli, Duncan-Thibault. All. Barbiero. ARBITRI: Simbari, La Micela Sandro. NOTE – durata set: 18′, 26′, 25′, 27′; tot: 96′.

Taiwan Excellence Latina – Gi Group Monza 1-3 (14-25, 26-24, 20-25, 24-26) Taiwan Excellence Latina: Sottile 1, Ishikawa 1, Rossi 4, Starovic 19, Savani 12, Le Goff 5, De Angelis (L), Corteggiani 1, Shoji (L), Gitto 1, Maruotti 9, Huang 0. N.E. Kovac. All. Di pinto. Gi Group Monza: Walsh 3, Plotnytskyi 17, Beretta 8, Finger 17, Dzavoronok 24, Buti 8, Brunetti (L), Rizzo (L), Shoji 0. N.E. Arasomwan, Terpin, Langlois, Barone. All. Falasca. ARBITRI: Frapiccini, Bartolini. NOTE – durata set: 21′, 29′, 25′, 30′; tot: 105′.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, Novara si gode i successi in Champions: la rivale più accreditata di Conegliano ?

Azimut Modena – Diatec Trentino 2-3 (28-26, 26-28, 22-25, 25-17, 13-15)Azimut Modena: Mossa De Rezende 3, Urnaut 22, Mazzone 11, Argenta 13, Van Garderen 1, Holt 9, Ngapeth S. 9, Rossini (L), Pinali 1, Ngapeth E. 7. N.E. Marra, Bossi, Franciskovic. All. Stoytchev. Diatec Trentino: Giannelli 8, Kovacevic 23, Kozamernik 8, Vettori 16, Lanza 21, Carbonera 13, Chiappa (L), Zingel 0, Hoag 0, De Pandis (L), Partenio 0, Cavuto 0, Teppan 0. N.E. All. Lorenzetti. ARBITRI: Vagni, Rapisarda. NOTE – durata set: 37′, 34′, 27′, 28′, 19′; tot: 145′.

BCC Castellana Grotte – Sir Safety Conad Perugia 0-3 (21-25, 18-25, 12-25)BCC Castellana Grotte: Paris 1, Moreira 9, De Togni 3, Cazzaniga 9, Hebda 3, Ferraro 2, Pace (L), Rossatti 6, Cavaccini (L), Zauli 0. N.E. Canuto, Tzioumakas, Ferreira Costa, Garnica. All. Lorizio. Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 2, Zaytsev 12, Anzani 6, Atanasijevic 15, Russell 8, Ricci 6, Shaw 1, Siirila 2, Cesarini (L), Della Lunga 0, Colaci (L), Berger 0, Andric 1. N.E. Podrascanin. All. Bernardi. ARBITRI: Cerra, Zanussi. NOTE – durata set: 31′, 23′, 20′; tot: 74′.

Cucine Lube Civitanova – Calzedonia Verona 3-0 (27-25, 25-19, 25-19)Cucine Lube Civitanova: Christenson 2, Juantorena 10, Candellaro 8, Sokolov 21, Sander 0, Cester 4, Kovar 7, Grebennikov (L), Stankovic 2, Marchisio 0. N.E. Zhukouski, Milan, Casadei. All. Medei. Calzedonia Verona: Spirito 2, Manavinezhad 5, Pajenk 2, Stern 11, Maar 1, Birarelli 4, Frigo (L), Djuric 3, Pesaresi (L), Marretta 2, Jaeschke 6, Grozdanov 1. N.E. Mengozzi, Paolucci. All. Grbic. ARBITRI: Sobrero, Braico. NOTE – durata set: 30′, 26′, 26′; tot: 82′.

  •   
  •  
  •  
  •