Superlega volley, ecco la griglia Play off. Risultati, tabellini e classifica della 26.a giornata

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui


In una giornata infame per lo sport italiano, le squadre di Superlega hanno iniziato le partite con un minuto di raccoglimento per commemorare il capitano della Fiorentina, Davide Astori, una super Sir Safety Conad Perugia chiude nel migliore dei modi la regular season, supera nettamente 3-0 la Bunge Ravenna e regala ai tremilacinquecento del PalaEvangelisti l’ennesima soddisfazione di questa Superlega. Sono pronti per i playoff i Block Devils che cominceranno domenica prossima sempre a Pian di Massiano ed ancora con Ravenna (gara 1 dei quarti l’11 marzo alle ore 18, da domani si comincia con la prevendita con la prelazione per gli abbonati) la loro rincorsa al tricolore. Il match di stasera è stato un monologo bianconero, in particolare nei primi due set dove i padroni di casa hanno sciorinato una pallavolo di livello eccelso con attacco, muro e battuta formidabili. Nella terza frazione Ravenna ha tentato la reazione reggendo l’urto di Perugia fino al 15-15. A quel punto il servizio di casa (Zaytsev ha esploso tre ace alle supersoniche velocità di 124 e 125 Km/h) ha fatto la differenza con Berger che ha messo la parola fine al match. Difficile trovare il migliore nella metà campo bianconera. È un uragano Atanasijevic che chiude la partita con 18 punti, l’82% in attacco, un ace e 3 muri punto. Ma che dire della prova di Zaytsev (17 palloni vincenti, 75% sotto rete e 4 ace) e di Berger (13 punti), come non rimarcare un sontuoso De Cecco in regia (il 67% di squadra in attacco parla da solo) e il solito Colaci carta moschicida in difesa, con non esaltare un collettivo che gira a mille convinto dei suoi mezzi.È ancora festa sulle gradinate! I Sirmaniaci e tutto il PalaEvangelisti tributano il giusto riconoscimento ai ragazzi e si preparano a far sentire tutto il loro calore e tutto il loro entusiasmo nella post season. Adesso infatti arrivano i playoff, si azzera tutto, si riparte per un altro campionato. Perugia lo inizia da testa di serie N.1, con il vantaggio del fattore campo, con tante certezze e con tanta voglia di arrivare più lontano possibile. Negli altri match della serata vittorie nette di Modena, 3-1 a Padova e Civitanova, 3-0 al PalaSuole contro Castellana. Bene anche Sora che battendo in casa Vibo Valentia lascia a Castellana l’ultimo posto in classifica. Tutti al tie-break gli altri tre scontri. Da domenica saranno play off. I quarti di finale sono previsti, al meglio delle 3 partite,  l’11-18 e 24 marzo. Le semifinali sono in programma il  28 marzo, l’1, 7, 15 e 18 aprile, mentre la serie delle finali si disputerà, sempre al meglio delle 5 partite, il 22, 25 e 28 aprile e il 1 e 6 maggio. Inizia uno spettacolo da non perdere assolutamente!

Leggi anche:  Champions League pallavolo femminile, oggi inizia la bolla a Novara

Risultati della 26° Giornata, Modena-Perugia al tie-break

  • Gi Group Monza-Diatec Trentino 3-2
  • Kioene Padova-Azimut Modena 1-3
  • Calzedonia Verona-Wixo LPR Piacenza 3-2
  • Biosì Indexa Sora-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1
  • Sir Safety Conad Perugia-Bunge Ravenna 3-0
  • Revivre Milano-Taiwan Excellence Latina 2-3
  • Cucine Lube Civitanova-BCC Castellana Grotte 3-0

Superlega, la classifica finale della regular season

Sir Safety Conad Perugia 70,
Cucine Lube Civitanova 64,
Azimut Modena 60,
Diatec Trentino 51,
Calzedonia Verona 50,
Revivre Milano 44,
Wixo LPR Piacenza 42,
Bunge Ravenna 41,
Kioene Padova 35,
Gi Group Monza 28,
Taiwan Excellence Latina 25,
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 13,
Biosì Indexa Sora 13,
BCC Castellana Grotte 10.

La griglia dei Play Off di Superlega

1 Sir Safety Conad Perugia-8 Bunge Ravenna
4 Diatec Trentino- 5 Calzedonia Verona

2 Cucine Lube Civitanova- 7 Wixo LPR Piacenza
3 Azimut Modena- 6 Revivre Milano

I tabellini della 26° giornata di Superlega

Sir Safety Conad Perugia – Bunge Ravenna 3-0 (25-15, 25-14, 25-19) – Sir Safety Conad Perugia: De Cecco 1, Zaytsev 17, Podrascanin 1, Atanasijevic 18, Berger 13, Anzani 5, Cesarini (L), Colaci (L), Shaw 0, Siirila 0, Della Lunga 0, Ricci 1. N.E. Andric, Russell. All. Bernardi. Bunge Ravenna: Orduna 2, Marechal 11, Diamantini 1, Buchegger 6, Poglajen 8, Vitelli 1, Marchini (L), Gutierrez 1, Pistolesi 0, Goi (L), Georgiev 1. N.E. Raffaelli. All. Soli. ARBITRI: Braico, Sobrero. NOTE – durata set: 25′, 23′, 24′; tot: 72′.

Leggi anche:  Brescia, due positivi Covid-19 in Atlantide

Revivre Milano – Taiwan Excellence Latina 2-3 (30-32, 18-25, 25-16, 25-22, 10-15) – Revivre Milano: Sbertoli 1, Klinkenberg 20, Averill 7, Abdel-Aziz 19, Cebulj 15, Piano 7, Piccinelli (L), Fanuli (L), Tondo 0, Schott 0, Galassi 2, Perez Rivera 1. N.E. Preti. All. Giani. Taiwan Excellence Latina: Sottile 5, Ishikawa 21, Rossi 2, Starovic 18, Savani 20, Le Goff 5, De Angelis (L), Shoji (L), Gitto 8. N.E. Corteggiani, Maruotti, Huang, Kovac. All. Di Pinto. ARBITRI: Puecher, Rapisarda. NOTE – durata set: 38′, 25′, 23′, 28′, 16′; tot: 130′.

Cucine Lube Civitanova – BCC Castellana Grotte 3-0 (25-22, 25-16, 25-12) – Cucine Lube Civitanova: Zhukouski 5, Juantorena 10, Candellaro 7, Sokolov 16, Sander 10, Cester 3, Marchisio 0, Grebennikov (L), Casadei 1, Milan 4. N.E. Kovar, Stankovic, Christenson. All. Medei. BCC Castellana Grotte: Garnica 1, Moreira 4, De Togni 5, Cazzaniga 9, Rossatti 7, Ferreira Costa 4, Tzioumakas 2, Paris 0, Cavaccini (L), Canuto 1. N.E. Zauli, Ferraro, Pace, Hebda. All. Lorizio. ARBITRI: Saltalippi, Frapiccini. NOTE – durata set: 30′, 23′, 22′; tot: 75′.

Biosì Indexa Sora – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-1 (25-19, 25-21, 22-25, 26-24) – Biosì Indexa Sora: Seganov 2, Rosso 13, Caneschi 7, Petkovic 19, Nielsen 15, Mattei 7, Mauti (L), Santucci (L), Fey 0, Marrazzo 1. N.E. Farina, Duncan-Thibault, Penning, Lucarelli. All. Barbiero. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Izzo 0, Massari 7, Costa 7, Patch 25, Felix Jr 1, Presta 2, Torchia (L), Verhees 6, Marra (L), Corrado 2, Coscione 3, Domagala 0, Lecat 5. N.E. All. Fronckowiak. ARBITRI: Luciani, Lot. NOTE – durata set: 24′, 27′, 28′, 31′; tot: 110′.

Leggi anche:  Pallavolo femminile, con il Calendario Perazza le pantere di Conegliano aiutano l'Istituto Oncologico Veneto

Gi Group Monza – Diatec Trentino 3-2 (23-25, 25-18, 27-25, 17-25, 15-8) – Gi Group Monza: Shoji 3, Plotnytskyi 13, Beretta 10, Finger 18, Dzavoronok 17, Buti 9, Rizzo (L), Brunetti (L), Hirsch 0, Botto 2, Terpin 1, Walsh 0, Arasomwan 0. N.E. Barone. All. Falasca. Diatec Trentino: Giannelli 8, Kovacevic 12, Kozamernik 6, Vettori 19, Lanza 16, Carbonera 8, Chiappa (L), Hoag 1, De Pandis (L), Zingel 4, Teppan 1, Partenio 0. N.E. Boninfante, Cavuto. All. Lorenzetti. ARBITRI: Zanussi, Gnani. NOTE – durata set: 29′, 25′, 38′, 23′, 15′; tot: 130′.

Kioene Padova – Azimut Modena 1-3 (21-25, 26-24, 24-26, 23-25) – Kioene Padova: Travica 1, Cirovic 9, Polo 12, Premovic 17, Randazzo 23, Volpato 9, Bassanello (L), Scanferla (L), Nelli 0, Balaso (L), Peslac 0. N.E. Koprivica, Gozzo, Sperandio. All. Baldovin. Azimut Modena: Mossa De Rezende 1, Ngapeth E. 16, Bossi 11, Argenta 12, Urnaut 19, Holt 3, Tosi (L), Pinali 2, Rossini (L), Marra 0, Ngapeth S. 0. N.E. Van Garderen, Penchev. All. Stoytchev. ARBITRI: Saltalippi, Florian. NOTE – durata set: 24′, 25′, 28′, 27′; tot: 104′.

Calzedonia Verona – Wixo LPR Piacenza 3-2 (22-25, 16-25, 31-29, 25-23, 15-13) – Calzedonia Verona: Spirito 1, Jaeschke 17, Pajenk 9, Stern 26, Manavinezhad 8, Birarelli 3, Frigo (L), Pesaresi (L), Marretta 0, Maar 9, Mengozzi 6, Paolucci 0. N.E. Grozdanov. All. Grbic. Wixo LPR Piacenza: Baranowicz 5, Clevenot 17, Yosifov 9, Fei 27, Marshall 17, Alletti 11, Giuliani (L), Cottarelli 1, Kody 0, Manià (L), Parodi 0. N.E. Di Martino, Hershko. All. Giuliani. ARBITRI: Pasquali, Bartolini. NOTE – durata set: 29′, 22′, 37′, 28′, 17′; tot: 133′.

  •   
  •  
  •  
  •