Volley, la Foppa è salva grazie al re dei formaggi

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui


Mentre Novara, Scandicci, Conegliano e Busto Arsizio sono impegnate a giocarsi lo scudetto, lontano dai taraflex rosa si sta giocando un match ben più importante, quello sul futuro del Volley Bergamo. Dopo mesi di incertezza e di incognite la tanto attesa, ma per nulla scontata, fumata bianca è arrivata a inizio settimana al termine di un incontro tra la vecchia proprietà, la famiglia Foppapedretti, e i nuovi investitori, la Zanetti, azienda leader nella produzione di formaggi. Pertanto la società orobica, che ha fatto la storia della pallavolo italiana e internazionale, è salva e sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di A1. L’accordo sottoscritto è di durata triennale con l’azienda casearia che sarà quindi il nuovo main sponsor, al quale si aggiungeranno poi altri partner minori per coprire il budget.
“Cercavo da dieci anni qualcuno che ci affiancasse – spiega il patron Bonetti -. Zanetti è sinonimo di serietà e non posso che rivolgere il mio ringraziamento. Ora però necessitiamo ancora di qualcuno che possa salire sul carro. Non c’è ancora il fatidico nero su bianco, ma restano da definire ormai soltanto i dettagli”.

La nuova denominazione del Volley Bergamo verrà svelata nelle prossime settimane, mentre a livello societario non ci saranno grandi stravolgimenti: le redini della società rimarranno in mano all’attuale presidente Luciano Bonetti, la conduzione sportiva continuerà a essere affidata a Giovanni Panzetti, con la famiglia Zanetti pronta a inserire qualche suo rappresentante nel nuovo Consiglio di Amministrazione. L’obiettivo della nuova proprietà è uno solo, ovvero riportare il sodalizio bergamasco ai fasti di un tempo. Fasti che in 25 anni di storia hanno portato nella bacheca rossoblù 30 trofei.
“Si tratta di operazioni che inevitabilmente comportano dei rischi – prosegue Bonetti – perciò è meglio procedere per gradi perché la continuità è fondamentale. Non basta prendere i campioni, bisogna arrivare alla giusta amalgama, quella caratteristica che si trova con il tempo”.

E’ stata una stagione travagliata quella di Paggi e compagne, con la salvezza raggiunta in extremis grazie a al miglior quoziente set rispetto a Filottrano e al punto strappato contro Monza nell’ultima giornata della regular season.
“Non ci siamo mai disperati – ricorda il presidente – nemmeno quando il fondo sembrava a un passo. Oltre alla mannaia degli infortuni, sarà certamente stato destabilizzante per l’ambiente convivere con la spada di Damocle dell’addio. Le ragazze sono state però brave a uscirne, a prescindere dal nostro destino”.  

Nel frattempo ci sono novità anche per ciò che riguarda il PalaNorda. Stando agli ultimi rumors, pare infatti che Habilita, azienda leader nel campo delle strutture sanitarie, abbia fatto un’offerta per una sponsorizzazione pluriennale dell’impianto di piazzale Tiraboschi per appropriarsi della sua denominazione e trasformarlo così nell’Habilita Forum.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: storica finale in Challenge Cup