Mercato Volley femminile , arrivato l’ultimo tassello per Montecchio Maggiore

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui

Completato il roster della squadra di volley femminile di Montecchio Maggiore che si appresta a vivere la sua seconda stagione in serie A2. L’ultimo tassello e’ costituito dalla schiacciatrice Chiara Frison che dopo la vittoria del campionato di B1 con Martignacco si appresta a vivere la nuova avventura in serie A.
Ecco le sue prime parole raccolte nel sito della societa’ : ” Sono molto carica e non vedo l’ora di mettermi alla prova. Per me quest’anno la parola d’ordine e’  migliorarmi e crescere molto. Soprattutto se devo indicare un aspetto su cui migliorare e’ la fluidità di gambe in fase di ricezione. E’ una grande opportunità sia per me che per le mie compagne. Mi aspetto un campionato naturalmente più difficile rispetto a quelli affrontati fino ad ora, ma conto di arrivare pronta all’inizio del campionato.”
Continua nell’intervista a descriversi così: ” Sicuramente la potenza con cui schiaccio la palla e’ una delle mie principali peculiarità, ma adoro anche difendere. Sono una giocatrice che sul campo da tutto nel momento in cui bisogna difendere, in quei momenti mi si scalda il cuore. Per me diventa un’ossessione non permettere alla palla di cadere sulla nostra meta’ campo e da li’ acquisisco la carica per contrattaccare. ”
Circa l’eta’ giovane delle giocatrici della  societa’ questo il suo pensiero : ” Si’, ho visto che quest’anno le mie compagne saranno ancora più giovani ma non credo assolutamente possa essere un limite, come abbiamo dimostrato lo scorso anno a Martignacco. Importante sara ‘ creare un gruppo coeso fin da subito e capire la direzione giusta per il lavoro in palestra. Inoltre avremo coach Beltrami a farci da guida che io ho gia’ avuto modo di conoscere in passato  e so che, come dimostra il suo curriculum e’ molto preparato e può insegnarci ancora molto. Anche gli altri membri dello staff come il vice Martino, mi ha fatto un’ottima impressione per come e’ attento ai particolari. Quindi credo che S.lle Ramonda Ipag-Montecchio sia stata la scelta giusta per permettermi di lavorare seriamente e di poter finalmente fare il salto di qualità . “

  •   
  •  
  •  
  •