Valentina Diouf: comincia l’avventura in Brasile

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Dalle farfalle al Brasile, nel Sesi, il passo non è di certo breve per Valentina Diouf, che dopo il Busto Arsizio, società che l’ha lanciata e valorizzata grazie a un pubblico che l’ha sempre amata e sostenuta ha scelto di volare al di là dell’Oceano Atlantico in quel Brasile che ha assaporato raggiungendo, da spettatrice, le sue ex compagne di squadra della nazionale italiana a Rio per le Olimpiadi, manifestazione a cui Valentina non ha partecipato e a cui non riesce a smettere di pensare.

Difficile infatti mandare giù i troppi bocconi amari che le ha riservato l’Italia, usata come stella nell’ormai lontano 2014 per poi finire in una stalla gli anni successivi, specialmente quelli con la maglia della Liu-Jo fino ad arrivare all’esclusione dalla nazionale, sicuramente meritata per le prestazioni non all’altezza ma senza che nessuno si sia mai chiesto come mai per una ragazza partita benissimo si sia scesi a livelli tanto mediocri. Bocciatura meritata quindi ma il minimo che si potesse fare, per una ragazza che ci ha fatti sognare nel 2014 era lo scoprire la causa di questa involuzione, causa che poteva ben resto essere trovata nella psiche di una ragazza che dopo essere stata osannata dai giornalisti si è trovata a essere bersagliata, il tutto per fare notizia.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano - Consar Ravenna per il quinto turno dei Play Off 5° Posto.

Valentina Diouf: in Brasile sembra rinata

In Brasile Valentina è letteralmente rinata, almeno a vedere il suo volto sorridente con le compagne del Sesi dai profili social. Mare, sole, e solarità per una ragazza che sogna ancora in grande e che vuole riprendersi, con l’aiuto delle nuove compagne, il posto in nazionale che ha ormai lasciato da due anni ma che ancora rimpiange.

  •   
  •  
  •  
  •