Mondiali Volley 2018, grande successo di pubblico per la tappa di Milano

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Milano
ottiene un’enorme successo e dimostra di essere una delle città simbolo della Pallavolo.
I Mondiali di volley maschile sono quasi giunti al termine e da stasera la Nazionale italiana guidata da Chicco Blengini inizierà l’ultima fase di questo percorso, dove affronterà Serbia e Polonia per un posto tra le migliori quattro del mondo.
Ma facciamo prima di tutto un passo indietro: prima di parlare di Torino e delle attesissime Final Six, dovremmo analizzare la seconda tappa di questo Campionato del Mondo.

Dietro alla tappa Milanese c’è stato un grande lavoro da parte della Federazione pallavolo della regione Lombardia, numerosi volontari hanno aiutato a rendere più semplice il lavoro di organizzazione ed il successo maggiore è arrivato dal pubblico presente al Forum di Assago, che ha partecipato con grande entusiasmo ad ogni partita.
La fortuna di abitare a Milano ed essere una giornalista è anche questa, ho avuto il piacere di poterli vedere dal vivo e nelle prossime righe vi racconterò in breve le emozioni che chiunque ha provato entrando al Forum durante le gare della seconda tappa di questi Mondiali.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, tutto pronto per il primo atto della finale scudetto

Il Clima da “World Championship” si iniziava già a respirare dal 9 settembre, nel momento in cui l’Italia ha iniziato a vincere a Firenze ed ha ottenuto la conferma che sarebbe venuta a giocare a Milano, beh lì è partito il tutto. Venerdì 21 settembre, alle ore 17.00 è iniziata ufficialmente l’unica tappa lombarda di questo Campionato Mondiale che ha visto sfidarsi delle formazioni di tutto rispetto: la favorita Russia, la sorpresa Olanda e la giovanissima Finlandia.

La pallavolo ti trasmette tantissime emozioni, è uno sport in cui ogni giocatore deve riporre la propria fiducia negli altri compagni di squadra perché puoi anche essere un fuoriclasse ma senza la collaborazione di tutti non puoi vincere le partite. La differenza sostanziale, rispetto ad altri sport considerati “maggiori”, riguarda il pubblico : al Forum di Assago c’erano tantissime famiglie e i tifosi delle varie nazionali sedevano uno vicino all’altro a fare il tifo per i propri campioni ridendo e scherzando tutti insieme.
Proprio questo trasmette la pallavolo, felicità e condivisione, gioie e dolori ma sopratutto amicizia.
Ogni sera ben 12.800 persone erano pronte a spingere la propria Nazionale verso la terza fase, il momento più toccante è stato sicuramente durante l’Inno di Mameli: il Mediolanum Forum di Assago sembrava quasi tremare ad ogni nota e sentire quasi 12.000 persone che cantavano tutte insieme ti faceva venire la pelle d’oca.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, tutto pronto per il primo atto della finale scudetto

Ancora una volta Milano è riuscita a dimostrarsi all’altezza di ospitare un’evento Mondiale e come ha spiegato Antonio Rossi : ” La numerosa affluenza di tifosi e appassionati ha confermato ancora una volta come la città di Milano sia sensibile agli sport ad alto livello”
Ora non ci resta che sperare e guardare i nostri campioni della Nazionale giocarsi l’ultima chance contro le formazioni più forti e magari provare a vincere questo Campionato del Mondo.

  •   
  •  
  •  
  •