Mondiali Pallavolo, le pagelle di Italia-Repubblica Dominicana: Juantorena e Mazzone i migliori

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Federazione Pallavolo Italiana – Facebook

Italia-Repubblica Dominicana, le pagelle dell’Italia

Simone Giannelli 7: Giannelli sotto questo voto non va, ormai ci siamo abituati. Un po’ più rilassato del solito(anche a causa del valore non trascendentale degli avversari), ma ci mette tanta classe come quando all’inizio del terzo set mette nel sacco tutta la difesa avversaria con un pallonetto lungo da gran giocatore.
Ivan Zaytsev 7: partita solida dello Zar che non sente la stanchezza e trova una partita da 12 punti complessivi, 2 muri e 2 ace. Sbaglia poco, attacca con grande efficienza. E tanto basta in una serata che regala il poker all’Italia.
Osmany Juantorena 7,5: semplicemente dominante. Top scorer dell’Italia con 17 punti, è fondamentale nell’unico momento difficile della partita azzurra: la parte centrale del secondo set. Lì è infallibile nel recuperare il break di svantaggio e condurre la squadra avanti.
Filippo Lanza 6,5: partita sottotono soprattutto in ricezione dove è andato qualche volta in difficoltà(e non è un caso che Blengini abbia rispolverato Maruotti, soprattutto per la seconda linea). Ma non sono queste certo le partite in cui Lanza deve fare la differenza.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, un altro capitolo dell'eterna sfida Conegliano-Novara

Daniele Mazzone 7,5: partita di grande quantità e qualità. Alla fine il tabellino segna 8 punti(frutto di 4 attacchi 2 muri e 2 battute), ma ciò che il referto non segna è la continua pressione che esercita in battuta(che non si ferma al doppio ace), la continua presenza a muro che aiuta la difesa e il continuo supporto a Giannelli con il quale si diverte a sperimentare al centro della rete.
Simone Anzani 6,5: buona partita, come di consueto, anche se forse meno delle altre volte. Soprattutto in attacco dove Giannelli lo cerca leggermente meno che nelle altre gare. Ma lui, quando serve, si fa trovare presente.
Max Colaci 7: il nostro libero continua nel suo Mondiale spettacolare con una gara nella quale non deve sporcarsi spesso le mani,ma nella quale la reattività è molto importante. E a lui non manca certo questa qualità.
Gabriele Maruotti 6,5: entra in seconda linea e si fa apprezzare per il suo ordine e la pulizia delle giocate. Nel finale del terzo set trova anche la gloria in prima linea con 3 punti.
Luigi Randazzo s.v.: si fa notare per il punto che decide la gara.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano - Consar Ravenna per il quinto turno dei Play Off 5° Posto.

Italia-Repubblica Dominicana, le pagelle della Repubblica Dominicana

Abreu 5,5: un po’ impreciso nel complesso, non viene però aiutato dalla sua ricezione. Interessanti alcuni schemi in pipe che l’Italia non riesce a leggere a muro.
Gonzalez 5,5: palleggiatore giovanissimo, entra al posto di Abreu e dimostra buone capacità atletiche per correre nel campo a smistare palloni.
Tapia 6: il migliore, insieme a Lopez, della Repubblica Dominicana con 8 punti(e ben 7 nel secondo set): forte e alto, non è stato facile contenerlo a muro.
Lopez 6,5: top scorer degli avversari, riesce spesso a trovare traiettorie interessanti, pur dovendo concedere qualche centimetro al muro azzurro.
Valdez 5: entra nel secondo e terzo set al posto di Contrera e non riesce a invertire il trend negativo del compagno di squadra.
Contrera 5: nessun punto per lui in un set, segnale che non è stata proprio la sua gara.
Romero-Paulinho 5: i centrali sono davvero mancati alla Repubblica Dominicana. Nessun supporto a muro, pochi primi tempi giocati. E infatti in 2 realizzano solo 1 punto.
Mieses 5: distratto e spesso fuori posizione, soffre in ricezione e in difesa e non dà mai sicurezza.

  •   
  •  
  •  
  •