Mondiali Pallavolo 2018, risultati 17 settembre: bene Brasile e Polonia, Argentina quasi alla seconda fase

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Mondiali Pallavolo 2018. Lunedì 17 settembre si sono giocate gli incontri della penultima giornata della prima fase; andiamo a vedere quello che è successo nelle partite più importanti.

A Ruse (Pool B) continua il momento magico dell’Olanda che dopo aver battuto Brasile e Francia, due tra le favorite per la vittoria finale, oggi si è ripetuta  battendo l’Egitto in quattro set. Primi due parziali ad appannaggio degli olandesi che sono partiti subito forti con un’ottima difesa (alla fine 15 muri) sebbene nel secondo set gli egiziani erano quasi riuscire a recuperare lo svantaggio; nel terzo africani finalmente freddi nei momenti chiave e riuscivano a chiudere per 25-23 alla prima palla set. Ma nell’ultimo parziale gli orange dilagavano con una grande prova di Teer Maat autore di ben 26 punti che chiudevano la contesa. Per gli sconfitti buona prova di Ewais con 19 punti.

Leggi anche:  Finale scudetto pallavolo femminile, tutti i numeri dell'eterna sfida Conegliano-Novara: ecco i precedenti

A Varna (Pool D) sono scese in campo Iran e Polonia, con quest’ultimi che si sono imposti per tre set a zero in un match condotto quasi sempre avanti nei primi due parziali, mentre nell’ultimo gli iraniani hanno lottato punto a punto fino a quando sul 22-21 a proprio favore c’è stato un black out decisivo che è costato la partita con i polacchi che con quattro punti consecutivi hanno chiuso la contesa per 25-22. Miglior marcatore per la Polonia Kubiak con 12 punti, per l’Iran 17 di Ghafour.

A Ruse (Pool B) si sono affrontate Brasile e Canada, match molto importante per la classifica del girone. Alla fine i sudamericani hanno vinto una partita che poteva mettersi male, perchè dopo il primo set vinto, il nordamericani sono riuscita a pareggiare la contesa e nel terzo parziale con i brasiliani avanti 19-16 i canadesi non si sono dati per vinti ritornando sotto 21-20 fino al 24-23, qui i verdeoro sono stati freddi e alla prima palla set hanno chiuso per 25-23. Quarto parziale a senso unico vinto dal Brasile 25-18.

Leggi anche:  Pallavolo - Il post della Pallavolo Padova dedicato a Pasinato

A Firenze (Pool A) si è giocata Slovenia-Argentina che si è conclusa al tie break vinto dalla nazionale allenata da Julio Velasco;  i sudamericani partivano subito a mille ridicolizzando i loro avversari, nei set centrali gli sloveni cambiavano il passo riuscendo a ribaltare il risultato con un terzo parziale chiuso 29-27 alla sesta palla set; in quello successivo di nuovo dominio argentino che dominava la scena. Nel set decisivo equilibrio quasi fino alla fine quando gli argentini riuscivano a portarsi in vantaggio 13-11 per poi chiudere 15-13, vincere il match (grazie ai 13 muri complessivi) ed ipotecare il passaggio alla seconda fase come quarta classificata del girone (gli basterà vincere due set domani contro il Giappone). Migliori marcatori, Lima per gli argentini con 18 punti e Gasparini 19 per gli sloveni.

Leggi anche:  Sir Perugia, ultime sedute di rifinitura prima della serie che assegna il tricolore

 

Mondiali pallavolo 2018, risultati 17 settembre

Olanda-Egitto 3-1  (25-18, 25-21, 23-25, 25-16)

Cuba-Portorico 3-1  (25-15, 22-25, 25-21, 25-17)

Belgio-Repubblica Dominicana  3-0 (25-18, 25-13, 25-17)

Russia-Camerun 3-0  (25-15, 30-28, 25-15)

Brasile-Canada 3-1  (25-22, 19-25, 25-23, 25-18)

Polonia-Iran 3-0  (25-21, 25-20, 25-22)

Argentina-Slovenia 3-2  (25-18, 22-25, 27-29, 25-17, 15-13)

Australia-Tunisia 3-1   (16-25, 25-17, 25-19, 25-16)

  •   
  •  
  •  
  •