Mondiali volley maschile, l’Italia cala il poker di vittorie contro la Repubblica Dominicana

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Continua spedito il percorso della Nazionale del CT Chicco Blengini che centra contro la Repubblica Dominicana una vittoria per 3-0 ( 25-12, 25-18, 25-15).
Una partita nella quale ha funzionato tutto bene, la difficoltà che ci poteva essere in una sfida come questa  un calo di concentrazione che invece non c’e’ stato. Troppo importante chiudere in velocità un match di questo tipo per risparmiare energie importanti.
A parte un po’ di rilassamento nel secondo set per il resto non c’e’ stata storia, ha ripreso a funzionare il servizio , 11 gli aces degli azzurri, a proposito di questo fondamentale da sottolineare fino a questo momento l’ottimo mondiale di Daniele Mazzone che dai nove metri mette puntualmente in difficolta’ le squadre avversarie.
In serata di grazia Juantorena che in questo mondiale sta stringendo i denti per i fastidi alla schiena e che  ha chiuso come best scorer della serata con 17 punti.
Ecco le dichiarazioni di uno dei grandi protagonisti Daniele Mazzone: ” Siamo felici per questa vittoria, era importante non calare a livello di concentrazione e chiudere velocemente la partita. Questa sera sono soddisfatto di aver contribuito con il mio servizio ad aiutare la squadra, nel periodo di preparazione a Cavalese e’ un fondamentale su cui ho lavorato molto. Martedì’ affronteremo la Slovenia, una formazione che conosciamo bene, siccome quasi tutti i loro giocatori hanno militato o militano nel nostro campionato.
Massimo Colaci: Questa sera non e’ stata una partita bellissima, ma l’unica cosa che contava era portare a casa il risultato. Vogliamo continuare su questa strada, chiudere al primo posto con cinque vittorie sarebbe davvero un bel vantaggio per la seconda fase di Milano. Da domani ci concentreremo sulla Slovenia, un’avversaria non facile da affrontare ”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, tutto pronto per il primo atto della finale scudetto