Italia in semifinale ai Mondiali volley femminili. Davide Mazzanti: “Non ho più l’età”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Italia Volley – Foto Federazione Nazionale Pallavolo Facebook

Match senza esclusione di colpi quello tra Giappone e Italia nei quarti di finale dei mondiali volley femminile, dove le azzurre hanno trionfato al tie-break contro le nipponiche padrone di casa in una vera e propria battaglia che ha lasciato senza fiato il coach azzurro Davide Mazzanti:

“A un certo punto ho detto ‘non ho più l’età’, era una partita al cardiopalma in cui ho fatto fatica a guidare le ragazze perché c’era un po’ di timore in più rispetto al solito. Ci ha giocato un brutto scherzo il fatto di sentire che era una grande occasione da sfruttare e il timore che questa occasione venisse sciupata ci ha fatto giocare un po’ meno rispetto alle altre partite. Abbiamo tenuto un cambio palla poco fluido, non abbiamo tirato i colpi e ci siamo innervositi e in fase break non abbiamo messo in campo quello che abbiamo studiato perché loro ci passavano in mezzo quando dovevamo essere ordinate e infatti ci siamo innervosite. Le emozioni che le ragazze hanno vissuto in questa partita saranno importanti in semifinale e in finale, stasera hanno provato l’emozione di perdere qualcosa di importante”.

La tensione quando si raggiungono match importanti come questo va infatti alle stelle, ed è stata forse il nemico da battere, oltre a un folto pubblico che ha incitato fino alla fine le proprie beniamine. Ora in semifinale ci sarà la Serbia ad aspettare l’Italia,una formazione temibile e molto fredda su cui Mazzanti deve meditare senza concedere sconti:

Leggi anche:  Sir Perugia, ultime sedute di rifinitura prima della serie che assegna il tricolore

“Domani contro la Serbia? Devo valutare come stanno le ragazze, fare cinque set qui è importante per le ginocchia e se ci saranno delle situazioni da gestire lo faremo domani, vediamo come usciamo dalla maratona. Mi hanno fatto un bel regalo per il compleanno, sì hanno messo una bella torta in frigo ma secondo me hanno anche la ciliegina e aspetto a festeggiare. Sono attraversato da mille emozioni per tanti motivi, per l’affetto che sento intorno e per le emozioni che danno le ragazze ed è un’esperienza incredibile“.

Bel compleanno per il coach azzurro quindi, ma per festeggiare c’è ancora tempo, e si aspetta, come tra l’altra aspettiamo tutti, la ciliegina sulla torta.

Mondiali volley femminile. Miriam Sylla: “Abbiamo avuto tanta paura”

Oltre alle avversarie e al pubblico per le azzurre il nemico principale è stata la paura, come testimonia una delle protagoniste del match, Miriam Sylla, banda che ci sta regalando numerosi punti:

Leggi anche:  Finale scudetto pallavolo femminile, tutti i numeri dell'eterna sfida Conegliano-Novara: ecco i precedenti

“Essere in semifinale è tanta roba. Abbiamo avuto tanta paura, sembrava che avessimo buttato via tutto il lavoro fatto in questo periodo ma alla fine siamo riuscite a portarci a casa questa partita, brave noi. Nel tie-break abbiamo avuto grande pressione, questa era la loro gara, prendevano di tutto e appena potevano ci mettevano la testa sotto l’acqua, ma noi siamo rimaste sempre lì e abbiamo fatto il nostro. La stretta di mano con Paola Egonu? Fa sentire che c’è presenza, che ci siamo“.

Mondiali volley femminile: Anna Danesi: “Vittoria molto sofferta”

Una vittoria sofferta quella riportata dalla centrale Anna Danesi, uno dei fulcri della formazione titolare del coach Mazzanti, che spiega come ormai ogni match non può che essere una vera e propria battaglia:

“Una grande vittoria, molto sofferta. Lo sapevamo, sapevamo che difendevano tantissimo e che ci avrebbero messo in difficoltà perché per loro era dentro o fuori. Ci hanno fatto penare ma siamo tra le prime quattro. La Serbia domani? Ora riprendiamoci, loro sono una squadra molto fisica e hanno due importanti terminali offensivi.”

Interviste riportate dal sito https://www.oasport.it/2018/10/volley-femminile-mondiali-2018-italia-semifinale-davide-mazzanti-troppe-emozioni-torta-per-il-compleanno-aspetto-la-ciliegina/

  •   
  •  
  •  
  •