Volley femminile. Valentina Diouf: “In Brasile sono rinata”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui


Nel Sesi, in Brasile, è rinata Valentina Diouf, eroina azzurra ai mondiali del 2014 caduta in disgrazia, per così dire, in Italia nelle fila della Liu Jo Modena, per poi riprendersi, anche se non ai livelli del 2014, nel Busto Arsizio, società con la quale poteva ambire alla convocazione per il mondiale nipponico, anche se, come la sua ex compagna di squadra Alessia Orro, non è rientrata nei piani tecnici del coach Davide Mazzanti.

Dimenticando il mondiale e rimanendo con gli occhi puntati in Brasile, la Diouf ha saputo realizzare 25 punti divenendo protagonista nell’incontro vinto dalla sua squadra contro Osasco (3-2: 26-24, 25-22, 21-25, 17-25, 17-15), nella finale d’andata del campionato paulista.

Queste le parole riportate dalla testata gazzetta.it:

“Questa esperienza è una “bomba”. Il livello è altissimo e mi sto trovando molto bene. Nonostante da noi si giochi una pallavolo fisica, anche qui in Brasile c’è grande cura del corpo. Ci alleniamo anche tre volte al giorno, facciamo quotidianamente pesi. Per loro la prevenzione è tutto. E anch’io fisicamente sono cambiata, sono più asciutta ma più forte. È un metodo di lavoro diverso”.

Alla domanda su Cosa le manca dell’Italia la Diouf risponde:

Leggi anche:  VNL maschile: la Polonia raggiunge il Brasile alla Final Four

“Mia mamma e i miei gatti. Ne ho tre, ma non ho potuto portarli con me. Li rivedrò a Natale quando avrò una settimana di vacanza. In questi mesi ho avuto modo di conoscere il Brasile, le città non mi piacciono molto, invece da un punto di vista naturalistico è un Paese fantastico. Poi con il mio compagno Antonio ho vissuto un’avventura particolare. Per raggiungere Barueri, vicino San Paolo, il navigatore ha calcolato un percorso all’interno di una favela, in piena notte. Un itinerario particolare”.

Domanda immancabile sul mondiale azzurro che ha visto le sue ex compagne di nazionale protagoniste:

“Le ho seguite e devo dire che sono state molto brave. Peccato per la finale. Per quella maglia ho dato e darei ancora. La porta non è chiusa, ma devono esserci determinate condizioni. Mi sento bene, sono serena e ho ritrovato positività. Mi è addirittura tornato il sorriso. Al momento ho un accordo per una solo stagione con il Sesi. A fine campionato valuteremo gli scenari futuri”.

Sul campionato di A-1:

Leggi anche:  VNL Maschile: Italia vs Russia 2/3 - Il Tabellino dell'incontro

“Ho visto che è partita con due vittorie. Ma io seguo in particolare la mia amica Federica Stufi”.

Sulel bellezze del Brasile, come il Carnevale e il mare:

“In quel periodo avremo dei giorni liberi e sto pianificando di andare a Bahia. Vorrei andare al sambodromo per vivere al meglio questa festa, per quanto riguarda il mare qui ci sono costantemente 30 gradi. Il clima è straordinario. Sarà molto strano festeggiare il compleanno al caldo, nata il 10 gennaio sono abituata a spegnere le candeline con la neve. A livello alimentare qui si vive di carne e per me che, a causa degli omega 6 troppo alti, devo abbassare il livello di infiammazione, sono dovuta diventare quasi vegetariana. E in questo Paese è un problema”.

Clima piacevole ma sicuramente qualche piccolo problema di adattamento per chi viene da Milano e magari durante le feste natalizie è abituata a vedere la neve, che ha comunque il suo fascino come può averlo lo spettacolo naturalistico del Brasile.

  •   
  •  
  •  
  •