Volley, Europei 2019: le possibili avversarie dell’Italia nel sorteggio di domani

Pubblicato il autore: Andrea Riva

Domani a Bruxelles alle ore 18.30 verranno effettuati i sorteggi dei gironi degli Europei 2019 di volley si disputeranno in quattro paesi diversi dal 12 al 29 settembre e dove ci saranno quattro gruppi composti da sei Nazionali con le prime quattro che si qualificheranno per gli ottavi di finale ad eliminazione diretta.
L’Italia guidata da Chicco Blengini nell’urna stara in seconda fascia insieme ai campioni del Mondo della Polonia, ai campioni d’Europa della Russia e alla Serbia nostra bestia nera e che ci ha asfaltato negli ultimi Mondiali nelle Final Six di Torino. Dunque gli azzurri avranno la fortuna di non ritrovarsi queste squadre molto forti nel girone di qualificazione.

Il pericolo principale della prima fascia è la Francia di Earvin Ngapeth, una vera e propria e corazzata che sarà in prima fascia insieme alle altre tre Nazionali organizzatrici ovvero Belgio, Olanda e Slovenia, tutte squadre che i nostri ragazzi hanno battuto nell’ultima rassegna iridata e indubbiamente molto più abbordabili di quelle in seconda fascia, anche se non andrà sottovalutata nessuna delle tre.
In terza fascia le più insidiose sulla carta sono Bulgaria e Germania (seconda due anni fa), che potrebbe crearci qualche problema, mentre Repubblica Ceca e Turchia sono indubbiamente meno insidiose.

Leggi anche:  Playoff Coppa Cev volley femminile, Scandicci e Busto oggi in campo: dove vedere in TV o streaming

Essendo un Campionato d’Europa a ventiquattro squadre (per la prima volta nella storia) ci saranno anche Nazionali non proprio di alta qualità come Austria, Macedonia, Grecia e Romania; le uniche squadre un minimo competitive da segnalare nelle ultime tre fasce sono Estonia e Finlandia (in quarta), Ucraina e Spagna (in quinta).

Di seguito le sei fasce del sorteggio degli Europei 2019:

TESTE DI SERIE (PAESI ORGANIZZATORI):

Francia

Belgio

Slovenia

Olanda

 

SECONDA FASCIA:

Russia

Serbia

Polonia

Italia

 

TERZA FASCIA:

Bulgaria

Germania

Repubblica Ceca

Turchia

 

QUARTA FASCIA:

Finlandia

Estonia

Slovacchia

Portogallo

 

QUINTA FASCIA:

Spagna

Ucraina

Grecia

Macedonia

 

SESTA FASCIA:

Bielorussia

Montenegro

Romania

Austria

  •   
  •  
  •  
  •