Il day after dell’Allianz Powervolley tra analisi, riflessioni e dubbi arbitrali

Pubblicato il autore: Raffaele Mileo Segui


Day after dal sapore amaro per l’Allianz Powervolley Milano. Dopo la sconfitta rimediata in casa all’Allianz Cloud contro Modena la compagine di coach Piazza si è fermata per un giorno di riposo in attesa di riprendere il lavoro nella giornata di venerdì per preparare la sfida di domenica contro Sora in terra ciociara
Non è bastata la notte  di riposo per smaltire la delusione ed il rammarico per il confronto contro gli emiliani, non solo per la qualità del gioco espresso da Milano, ma anche per quelle situazioni arbitrali che lasciano più di un dubbio sulle scelte prese. Episodi che, sebbene possano far parte del gioco, corrono il rischio di incidere in maniera importante nell’economia di un match tirato e combattuto. Se le immagini non mentono, non mentono parimenti le facce degli atleti che, sul campo, hanno dato tutto per trovare i primi punti Allianz Cloud e sfatare il tabù casalingo. ” Siamo stati molto vicino nei primi due set-sono le parole di Trevor Clevenot-, ma soprattutto c’è rammarico perché ci sono quei due,tre palloni in cui gli arbitri hanno sbagliato qualcosa. Modena ha giocato bene, noi abbiamo sbagliato qualcosa, ma dobbiamo continuare a crescere per questo campionato”. Il martello francese capace di incarnare il valore più profondo del senso del gruppo, sacrificandosi nell’inedita posizione di centrale in virtù delle assenze di Piano ed Alletti, trova anche occasione per spendere due parole sul pubblico dell’Allianz Cloud per una Milano che si sta facendo apprezzare e conoscere per qualità tecniche ed umane: “Il pubblico è incredibile, si sta affezionando a noi e per questo lo ringraziamo tanto. Speriamo già dalla prossima gara di chiudere con una vittoria per dare fiducia anche a loro”.
Non sono tuttavia mancati i momenti dedicati al sociale, con il pre gara caratterizzato dalla partita di sitting volley tra Missaglia e Brembate Sopra,che hanno accompagnato Milano e Modena per la presentazione ufficiale. Continua infatti il progetto sociale volley4alll ideato e promosso in maniera congiunta da Powervolley e Allianz UMANA MENTE che ha trasformato l’Allianz Cloud un una arena capace di promuovere i valori più profondi dello sport e della pallavolo in particolare, culminati nella premiazione delle due società che al pari di Andrea Giani sono state insignite del titolo di ambasciatori di volley4all.

  •   
  •  
  •  
  •