Velasco: Gli sportivi devono essere una guida nella partita contro il virus

Pubblicato il autore: Volley4fun Segui


Lo avete visto, negli ultimi giorni, protagonista di video incentrati ovviamente sulla pallavolo, fatti per tenere compagnia a tutti gli appassionati in questo periodo di emergenza coronavirus.
Julio Velasco è sempre presente e non perde l’occasione data da un’intervista rilasciata alla “Gazzetta di Modena” per dare la sua scossa a tutto l’ambiente sportivo, per la precisione a tutti i giocatori (non solo di pallavolo sia chiaro) che, in un momento di tale difficoltà, devono riuscire a superare i loro limiti diventando degli esempi da seguire.

Ecco alcuni tratti salienti dell’intervista rilasciata a Roberto Condio:

D: Velasco, l’uomo si ritrova senza sport e non era mai successo. Può accrescere la sensazione di emergenza?
R: «Di mai vissuta, purtroppo, c’è la situazione generale. Sembra un film. La avvicino all’inizio di una stagione della Nazionale: entusiasmo a mille nel seguire le consegne nella prima settimana, qualche flessione nella

D: Intanto, l’atleta a casa si ritrova solo, perde il senso del gruppo. Anche dell’agonismo?
R: «Quello no. Adesso è tutti contro il virus. Con gli sportivi che, abituati come sono, devono essere guida e punta di diamante nel giocare e vincere questa partita»

Infine, non tralascia nemmeno una considerazione più generale sul popolo italiano, al quale suona la carica:
Ho sempre avuto grande fiducia negli italiani. Fin da quando, sportivamente, ero forse l’unico. Siamo quelli che quando le cose vanno bene si lasciano un po’ andare, ma nelle difficoltà vere vengono sempre fuori alla grande“.

  •   
  •  
  •  
  •