Pallavolo femminile, altra conferma per Firenze

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Pallavolo femminile, altra conferma a Firenze dopo l’annuncio della nomina a nuovo capitano di Sara Alberti. Sta piano piano prendendo forma il mosaico che andrà a comporre il roster per la prossima stagione sotto la guida di uno dei più forti allenatori italiani, Marco Mencarelli.
Sul sito internet della società è stata ieri ufficializzata dunque la conferma della bisontina Maila Venturi che si appresta a vivere la sua terza stagione nel capoluogo toscano, libero classe 1996, certamente uno dei tasselli più importanti sul quale costruire il prossimo futuro.

Pallavolo femminile, Firenze ha il suo nuovo capitano

Le parole di Maila Venturi 

Ecco le parole della Venturi : ” Sono molto felice di affrontare un altro anno a Firenze perché IL BISONTE e’ un po’ come una famiglia: la società è disponibile e seria, lo staff è molto preparato e professionale, quindi avrò la possibilità di crescere e migliorare sempre di più e di togliermi altre soddisfazioni con questa maglia. L’ultimo è stato un anno molto intenso, sicuramente una grande prova di maturità per me: essendo una squadra molto giovane abbiamo alternato momenti di alta intensità ad altri in cui ci perdevamo in errori banali, ma mi dispiace non aver finito questo campionato, perché magari avremmo potuto trovare il nostro equilibrio e creare qualche problema alle big. Al tempo stesso sono d’accordo con la chiusura anticipata della stagione, e ringrazio la società per essersi presa cura di noi in questa situazione d’emergenza e per avermi permesso di dimostrare in campo la mia grinta e il mio entusiasmo. “

D’accordo sulla chiusura della stagione

Le atlete protagoniste in campo sono quelle che hanno capito da vicino il rischio di giocare in una situazione di assoluta emergenza come quella legata al coronavirus.
Si trova quindi Maila Venturi assolutamente d’accordo con la decisione della Fipav di annullare definitivamente la stagione sportiva 2019/20.
Il ringraziamento è poi arrivato alla società che si è adoperata per la tutela della salute di giocatrici e staff.

  •   
  •  
  •  
  •