Volley – Douglas Souza: “Voglio essere ricordato come primo giocatore gay dichiarato tra i top”

Pubblicato il autore: Volley4fun Segui


Durante una bella intervista che può essere letta integralmente sul sito brasiliano dedicato al volley webvolei.com.br lo schiacciatore della nazionale verde oro ha spiegato, parlando di un futuro lontano, come vorrebbe essere ricordato dai tifosi e appassionati del nostro sport non solo in Brasile. Qui di seguito un paio di passaggi interessanti dell’intervista:

– Come vuoi essere ricordato?
Semplicemente come Douglas, il giocatore che ha scritto un piccolo pezzetto di storia essendo il primo omosessuale dichiarato che nella pallavolo è riuscito ad arrivare a dei livelli molto alti (nonostante la giovane età può essere tranquillamente considerato tra i giocatori top brasiliani al momento). Voglio essere un esempio per le persone non standard. Io non sono standard. Sono anche estremamente magro e anche questa è una cosa strana a livelli alti. Se io, un ragazzino magro della periferia di San Paolo, sono riuscito ad arrivare fino a qui ci può riuscire anche chi sta leggendo queste parole.

– Prevedi di andare a giocare all’estero in futuro?
Prima o poi vorrei fare un’esperienza all’estero. Dico spesso che vorrei finire la mia carriera in Giappone, ho sempre amato la cultura giapponese. Sono stato lì come turista, ho visto come funzionano le cose e sogno di avere una possibilità di giocare lì.

  •   
  •  
  •  
  •