De Cecco è un nuovo palleggiatore della Lube: “Frutto del mio lavoro”

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Luciano De Cecco andrà ad infoltire il roster della Lube Civitanova per la prossima stagione. Il palleggiatore, ex Perugia, ha firmato un nuovo contratto che lo terrà legato al club Campione d’Europa per i prossimi due anni. Una sfida “stimolante”, come l’ha definita il trentaduenne argentino che avrà l’arduo compito di non far rimpiangere Bruno, tornato in Brasile, alla Funvic.

Luciano De Cecco è un nuovo giocatore della Lube

Continua a fare le cose in grande la Lube Civitanova Marche che, due giorni fa, ha ufficializzato l’acquisto di Luciano De Cecco, ex palleggiatore di Perugia. Il regista arriva nel club biancorosso con l’improbo compito di sostituire Bruno, il migliore al mondo nel suo ruolo, di recente tornato in Brasile dopo lacrisi causata dal Covid-19. Esperienza da vendere per De Cecco che metterà la sua tecnica e visione di gioco al servizio dei compagni e di coach Fefè De Giorgi. In questi anni De Cecco ha collezionato miriadi di trofei tra cui si possono annoverare una Challenge Cup, con Piacenza nel 2013, uno Scudetto e tre Coppe Italia (due con la maglia di Perugia e una con quella piacentina). De Cecco è inoltre uno dei giocatori più rappresentativi della Nazionale argentina (della quale è capitano), e con la quale ha vinto varie medaglie nel Campionato Sudamericano.

Queste le sue parole al momento dell’annuncio:
“Dopo aver concluso l’esperienza di sei anni con Perugia, un percorso di crescita importante, aver trovato una squadra costruita per vincere, è stata per me l’occasione di chiudere un cerchio e riaprirne un altro. Ormai ho 32 anni, è arrivata questa possibilità e penso di aver fatto bene il mio lavoro. Devo dire che essere contattato da una grande Società come la Lube mi ha dato parecchi stimoli. Tra i nuovi obiettivi della stagione c’è quello di tornare il più presto possibile in palestra, con gli stessi obiettivi di sempre: portare a casa tanti trofei. Dopo tanti anni, all’inizio, sarà difficile stare dall’altra parte della rete, ma io lavoro sempre rispettando gli avversari e dando tutto ciò che ho per la maglia che indosso”.

  •   
  •  
  •  
  •