Simon e Leal ancora a Civitanova

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui


Due conferme importanti per la Lube Civitanova Marche. Il club Campione d’Europa, attraverso le parole del DS Cormio, ha annunciato che Simon e Leal continueranno a giocare con la maglia biancorossa anche la prossima stagione. É un segnale forte per tutta la Superlega che, colpita dalla crisi economica legata al coronavirus, sta assistendo allo smembramento di una diretta rivale come la Leo Shoes Modena

Lube Civitanova Marche: la conferma di Simon e Leal nelle parole del DS Cormio

La Lube Civitanova Marche ha cominciato a porre tasselli importanti per il prossimo futuro. Il club Campione d’Europa e d’Italia in carica ha annunciato infatti la conferma di Simon e Leal, due dei punti fermi del sestetto di coach De Giorgi. L’annuncio é arrivato ieri,attraverso le parole del DS Beppe Cormio, ad un anno esatto dalla conquista del quinto Scudetto della storia marchigiana:

Oggi é il 14 maggio,un anno esatto dalla nostra vittoria dello Scudetto sul campo di Perugia in una partita memorabile, blissima, contro una grande squadra e davanti a due grandi tifoserie”.

Ha detto Cormio che poi, soffermandosi sull’annullamento anticipato di questa stagione, ha voluto rassicurare i tifosi circa l’intenzione di voler mantenere intatta l’ossatura della squadra, capace lo scorso anno di conquistare uno storico triplete:
In questa fase possiamo giá annunciare quello che é stato l’accordo fatto con grandissimi campioni e giocatori inimitabili come Simon e Leal. Soprattutto devo dire grazie a Leal, perché la sua situazione era davvero particolare. Devo dire grazie ai suoi agenti e a lui che ha scelto di continuare con noi per amore della
Lube. Simon e Leal continueranno a giocare con noi anche il prossimo anno e noi potremo vederli in campo quando, spero, sará riaperto l’ingresso al pubblico”.

Cormio ha poi voluto stuzzicare la fantasia dei tifosi affermando che nei prossimi giorni ci saranno nuove ufficializzazioni: “Per costruire una Lube forte e capace di vincere sul campo, come l’anno scorso, contro squadre degnissime che daranno vita ad un campionato di alto livello”.

  •   
  •  
  •  
  •