Pallavolo: cosa emerge dall’ultimo Consiglio della Lega Serie A

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui


La Pallavolo italiana prova a tirare le somme di una stagione sportiva interrotta anzitempo dal Covid-19 e che vedeva “il campionato più bello al mondo” primeggiare in Europa con ancora tre squadre in lizza nelle competizioni continentali. Oggi pomeriggio si è tenuto a Roma il CdA della Lega Pallavolo di serie A femminile durante il quale sono stati analizzati i risultati della presente stagione sportiva e discusse alcune tematiche importanti relative alla prossima,

Le retrocessioni – Per ciò che riguarda il meccanismo di retrocessioni/promozioni, il CdA ha confermato la volontà di promuovere dalla A2 alla A1 i primi due club classificati al momento dello stop (Adolfo Consolini e Soverato), mentre per quanto concerne le retrocessioni si va verso l’adozione del criterio meno “afflittivo”, ovvero alla riduzione, se non totale azzeramento, del declassamento da una categoria all’altra.

Leggi anche:  Allianz Powervoley Milano: Perugia - Milano 3 - 1

Questione bilanci – Il CdA ha voluto poi elogiare l’operato virtuoso delle società di Pallavolo in materia di bilanci, che ha portato ad una sensibile riduzione del disavanzo economico anche grazie all’adozione del credito d’imposta. Resta poi da definire il tema dei diritti di trasmissione audiovisivi per la prossima stagione, con gli accordi che verranno ridiscussi per rendere la pallavolo un prodotto ancora più appetibile presso il grande pubblico. In quest’ottica, verranno organizzati nei prossimi giorni incontri con i partner della Lega Pallavolo femminile, PMG Sport e Master Group, per imbastire nuove contrattazioni.

Progetto visibilità – Nell’ambito dei diritti televisivi rientra anche il progetto visibilità concepito per dare maggior risalto al campionato di Serie A2 femminile. Intenzione della Lega è ottenere la trasmissione integrale delle gare relative al campionato di seconda serie, di cui la Lega vorrebbe assumersi tutti gli oneri economici.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, serataccia per Brescia, ecco cosa è successo

Questione Supercoppa – Si è discusso infine il tema dell’organizzazione della Supercoppa Italiana, il trofeo che dovrebbe inaugurare la stagione 2020/21. Prevista una “Final-eight” da disputarsi tra le prime sei della classe più altri due team qualificati attraverso un torneo preliminare. Si dovrebbe giocare tra la fine di agosto e gli inizi di settembre, ma data e sede dell’evento devono ancora essere ufficializzati.

  •   
  •  
  •  
  •