Allianz Powervolley Milano: gara 2 Milano – Perugia 1 – 3

Pubblicato il autore: Raffaele Mileo Segui


La gara 2 semifinale playoff di Superlega che vedeva la Allianz Powervolley Milano contro la Sir Safety Conad Perugia va a quest’ultima con il punteggio set 1-3 e parziali di 25-23, 23-25, 23-25, 20-25. I ragazzi di Vital Heynen, pertanto, alla ricerca del riscatto dopo gara 1 giocata a Perugia e persa al tie break allungano la serie a gara 3 che si giocherà domenica 21 in terra marchigiana. I milanesi che volevano chiudere invece i conti con la gara di questa sera tra le mura amiche dell’Allianz Cloud di Milano dopo una gara emozionante e ricca di tensione vedono il loro sogno rimandato di una settimana. Infatti Milano ci ha provato sino alla fine a mettere in difficoltà Perugia prima in classifica nella regular season, ma ha subito anche qualche decisione arbitrale perlomeno discutibile che di sicuro ha inciso sull’andamento della gara che dal 15-13 del terzo set ha visto i meneghini privi dell’ importante apporto di coach Roberto Piazza costretto ad abbandonare il campo per protesta su un evidente fallo non sanzionato a Perugia dal duo arbitrale.
Cronaca
1° set: inizio combattuto ed in equilibrio sino al 7-7 quando Milano  prova la prima fuga 12-9 ace di Kozamernik e tempo Heinen. Al rientro perugia con due ace consecutivi di Leon pareggia i conti 13-13 ma Milano non ci sta e grazie anche a Travica che invade si riporta a+3(2o-17) break che mantiene fino al 24-21 quando Solè prova ad accorciare 24-22 prima del 25-23 di Weber che chiude il set.
2° set: parte inquarta Milano che con Ishikawa fa 5-2 e tempo Perugia. Al rientro Milano allunga ancora e con Patry fa 11-6 e secondo time out di Heynen che però non fa perdere concentrazione a Piano e compagni che con l’ace di Sbertoli fa +5 (17-12). La reazione di Perugia non si fa attendere e con Vernon Evans fa 20-18 prima del 21-21 di Solè e del 23-25 di Leon che chiude il set.
3° set: parte ancora bene Milano che con tre ace consecutivi di Patry fa 5-1 e costringe Heynen al primo time out. Al rientro è sempre Milano a condurre e Perugia ad inseguire quando sul 14-13 Piazza ferma il gioco nel tentativo di frenare il rientro nel set dei perugini. Alla ripresa sul 15-14 una scelta arbitrale manda su tutte le furie coach Roberto Piazza che viene espulso da primo arbitro Pozzato. Decisione inadeguata che probabilmente porta all’errore Kozamernik che da il pareggio 15-15 a Perugia. Milano prova a reagire e  con Sbertoli a muro fa 18-16. Il muro vincente di Russo fa 20-20 cui segue il 20-23 di Ter Horst prima del 23-25 che consegna il parziale a Perugia.
4° set:inizio set in perfetto equilibrio sino al 9-9 errore al servizio di Plotnytskyi quando Milano prova ad allungare 12-10 muro di Urnaut su Ter Horst e tempo Heynen. Al rientro ancora con Urnaut Milano va a +3 (15-129 e Heynen ferma ancora. Sul 16-14 Perugia inserisce Muzaj  e Leon mette giù il pallone del 18-21,  da qui cresce sempre più la stanchezza fisica e mentale dei meneghini che vedono Travica e compagni chiudere 20-25 con uno strepitoso Leon.
Tabellino
Allianz Powervolley Milano – Sir Safety Conad Perugia 1 – 3 (25-23, 23-25, 23-25, 20-25)
Allianz Powervolley Milano: Sbertoli 5, Kozamernik 10, Daldello 0, Maar 0, Weber 1, Patry 16, Piano 5, Mosca 1, Ishikawa 12, Urnaut 15.Pesaresi(L). N.e.: Staforini(L), Basic, Meschiari. All. Roberto Piazza
Sir Safety Conad Perugia: Piccinelli, Ricci 3, Vernon Evans 3, Travica 0, Ter Horst 14, Leon 28, Zimmerman 0, Solè 12, Russo 7, Colaci(L), Muzaj 2, Plotnytskyi 12. N.e.: Biglino(L), Atanasijevic. All. Vital Heynen.
MVP: Leon
Arbitri: Pozzato – Sobrero. Terzo arbitro: Lambertini

Leggi anche:  Volley Champions League, parte la stagione europea dei Block Devils
  •   
  •  
  •  
  •