Coppa Italia volley femminile A2: Vallefoglia costretta ad una difficile rinuncia

Pubblicato il autore: Antonio Villani Segui


Coppa Italia volley femminile A2, si sarebbe dovuta giocare ieri giovedì 11 marzo alle 18 la seconda semifinale tra Vallefoglia e Macerata che avrebbe deciso la seconda finalista dopo Mondovì.
Purtroppo sul taraflex non si è giocata alcuna sfida e il Covid è tornato a colpire duramente rovinando un sogno sportivo.
Vallefoglia per i casi di positività riscontrate ha rinunciato a giocare, il match era stato già spostato di un giorno , di ieri poi la decisione di non scendere in campo.

IL COMUNICATO

Questo il comunicato del club : «La Megabox Vallefoglia non scenderà in campo oggi (giovedì 11 marzo ndr) pomeriggio nella semifinale della Coppa Italia di A2 con la CBF Balducci Mcerata . Tra le ragazze di Fabio Bonafede son stati riscontrati casi di positività al Covid-19. Visto il momento difficile attraversato dall’intero paese, che vede i contagi diffondersi anche nelle fasce più giovani della popolazione, la società ha ritenuto giusto non disputare la partita di oggi pomeriggio per motivi precauzionali , al fine di tutelare la salute delle atlete delle due squadre e di ogni altra persona presente al palasport. La decisione è stata presa accettando di pagare il prezzo della rinuncia ad un sogno, la qualificazione alla finale di Coppa Italia, per cui atlete e staff tecnico hanno lavorato duro sin dalla metà dello scorso luglio. Non essendo state trovate nuove date per disputare la seconda semifinale e la finale, la squadra esce dalla competizione senza essersi potuta misurare sul campo contro le proprie avversarie »

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, Grbic: "Inizia una settimana decisamente impegnativa"