Bartoccini Fortinfissi Perugia, il cuore di Diouf non basta e Busto ha la meglio

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

La migliore Diouf (best scorer della gara) non basta a Perugia per avere la meglio su Busto Arsizio che si aggiudica il match per 3-0 (25-21 25-15 25-19 i parziali), in una gara dove le lombarde hanno dettato il ritmo sin dai primi scambi.

Busto parte subito bene andando sul 3-1, le perugine però non si danno per vinte e tornano in partita raggiungendo la parità sul 4-4 e poi allungano il passo arrivando fino al 7-10, la Unet impatta a quota 14 e quando va avanti di uno (15-14) Cristofani chiama il time-out. La pausa non riporta l’ordine in zona Perugia che chiama di nuovo tempo sul 18-15. Le lombarde gestiscono la situazione arrivando fino al 20-19, poi l’errore al servizio Gray e l’ace di Bauer regalano un barlume di speranza alle umbre, Musso ferma il gioco ed al rientro Ungureanu mette in banca il primo set scagliando a terra la diagonale del 25-21.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano domani in campo contro Ravenna

Il secondo set parte punto a punto fino al 5 pari, le farfalle volano in avanti ed arrivati all’8-5 Perugia ferma tutto per tentare il rientro, quando il divario aumenta (15-10) Cristofani ferma nuovamente il gioco per l’ultima volta. Il margine cresce con la UYBA trainata da Gray che, non paga, decide di mettere a terra anche il punto del 25-15.

Nel terzo set le farfalle partono subito in progressione ma Perugia resta in scia, dal 7-7 al 10-10 si prosegue punto a punto, Busto tenta ancora la fuga arrivando sul 14-10, le umbre rientrano in gara ed accorciano, una volta arrivate al 15-14 Musso chiama il time-out, la pausa è provvidenziale, la UYBA riprende a macinare punti ed è dunque Cristofani a decidere che è il suo turno di chiamare tempo (19-15). Le “magliette nere” sembrano riprendersi arrivando fino al 20-19 ma il video-check chiamato da Musso nega il punto e rimette in carreggiata le padrone di casa. Crescendo fanno valere le proprie ragioni, il punto finale del 25-19 che regala il 3-0 però arriva grazie a Melandri che non inquadra il campo con il primo tempo servito da Bongaerts.

Leggi anche:  Superlega, Sir Safety Conad Perugia torna al lavoro per l'insidiosa trasferta di Padova

Nel dopo partita Christina Bauer ha condiviso le impressioni del suo ritorno da ex: “Sicuramente abbiamo giocato contro una squadra fortissima, il loro gioco è molto veloce ed abbiamo sofferto con il muro. Purtroppo ancora abbiamo qualche difficoltà con il servizio e contro una squadra come Busto rende le cose ancora più difficili, peccato perché nelle fasi iniziali del set eravamo sempre vicini però loro sono riuscite in tutte le occasioni a spingere di più al momento giusto ottenendo il massimo risultato. Qui poi c’è sempre una grande atmosfera che da una grande mano e da ex lo so bene”.

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO – BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA 3-0 (25-21 25-15 25-19)

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Bosetti 5, Stevanovic 5, Poulter 4, Gray 16, Olivotto 10, Mingardi 15, Zannoni (L), Ungureanu 2. Non entrate: Herrera Blanco, Monza, Cerbino (L), Colombo, Battista, Bressan.
Allenatore Musso.
BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova 8, Melandri 5, Diouf 17, Melli 6, Bauer 4, Bongaerts 2, Sirressi (L), Provaroni, Guerra, Guiducci, Nwakalor. Non entrate: Diop, Rumori (L).
Allenatore Cristofani.

Leggi anche:  Superlega, Sir Safety Conad Perugia a Padova per reagire nel posticipo della nona giornata

Arbitri: Piperata, Armandola.

Note
Spettatori: 1294
Durata set: 28′, 25′, 26′; Totale: 79′.
MVP: Olivotto

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: