Volley Femminile, Bartoccini-Fortinfissi Perugia: troppi errori a servizio regalano a Vallefoglia il punteggio pieno

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

La Bartoccini-Fortinfissi Perugia parte bene vincendo il primo set in recupero, ma poi termina la rincorsa e cede 3-1 ( 22-25, 25-22, 25-22, 25-21 i parziali), contro la Megabox Ondulati del Savio Vallefoglia, in una gara caratterizzata da un’alta fallosità dai nove metri manifestatasi da entrambe le parti con 19 errori per le umbre e 12 per le marchigiane, con un impatto pesantissimo sul computo totale del match, che a livello numerico termina 97 a 90 per le padrone di casa.

L’avvio di gara è difficile per le magliette nere che vengono prese alla sprovvista dagli attacchi di Bjelica e commettono qualche errore di troppo tanto da convincere Cristofani a chiamare time-out sul 4-1, la pausa fa bene e la Bartoccini-Fortinfissi Perugia ritrova la parità sul 5-5. Vallefoglia prova di nuovo l’allungo ma le perugine restano in scia e poi allungano sul 9-11 trainate da Diouf, Melandri e Guerra con Bonafede che emula il collega e ferma tutto. La pausa non ferma l’inerzia Havelkova e compagne vanno in progressione, quando la capitana ceca mette a terra la palla dell’11-16 in pipe la Megabox si gioca il suo ultimo time-out. Le umbre non si distraggono ed aumentano il margine fino ad arrivare al massimo vantaggio dell’11-18, la tensione poi cala e le padrone di casa si rifanno sotto ma il margine è ampio e Diouf con un doppio attacco conclude l’azione del 22-25.

Leggi anche:  Champions League, Sir Sicoma Monini Perugia, Ricci: “Dovremo giocare la nostra miglior pallavolo per i tre punti”

Il secondo set inizia sulla falsa riga del primo, con Vallefoglia che parte subito determinata e costringe Perugia al time-out sull’8-4. Le marchigiane amministrano il margine nonostante i tentativi di rimonta delle umbre che vengono rispediti al mittente da una Carcaces decisamente in forma nella fase di attacco ed arrivati al 18-14 Cristofani spende anche la sua seconda sospensione per fare il punto sul gioco della ex maglietta nera. Le padrone di casa arrivano al set point sul 24-19, Havelkvoa suona la carica per l’impresa con du punti consecutivi portando la Bartoccini-Fortinfissi sul 22, lì Bonafede ferma tutto ed al rientro ancora una volta Carcaces si mette in mostra mandando al cambio campo con il punto del 25-22.

Nel terzo set l’avvio è punto a punto, le padrone di casa allungano 8-5 ma vengono subito recuperate (8-8) per riprendere ad alternarsi in marcatura fino al pari 16, Perugia allunga con Guerra e Bauer, Bonafede non vuole rischiare la fuga e ferma il gioco, la pausa è provvidenziale perché al rientro Kosheleva prima e Botezat con l’ace poi riportano il risultato in parità 18-18. Una buona chiamata di Cristofani al videcheck, Guerra e Bongaerts danno il 19-21 alle magliette nere, ma Carcaces continua a trainare le compagne che si rifanno sotto arrivando al 21 pari e così anche Perugia chiama il time-out, Vallefoglia cresce anche a muro e conquista il set point sul 24-21, Cristofani tenta il tutto per tutto invocando anche l’ultimo-time-out, alle marchigiane basta solo aspettare e l’errore al servizio di Guiducci dopo il punto di Melli regala il primo punto classifica alla Megabox concludendo il set 25-22.

Leggi anche:  Champions League, Sir Sicoma Monini Perugia, Ricci: “Dovremo giocare la nostra miglior pallavolo per i tre punti”

Quarto set che continua sulla scia del precedente, le marchigiane entrano subito ben determinate e si portano sul 3-1, Perugia recupera sul 4-4 ma le padrone di casa danno nuovamente l’affondo e sul 7-4 Cristofani chiama time-out dando il via ad una lenta rimonta delle sue ragazze che viene portata a termine da due muri consecutivi di Diouf (14-14), momento in cui anche Bonafede chiama lo stop. Si prosegue punto a punto fino al 17 pari, poi Kosheleva si esalta con due punti consecutivi e sul 19-17 arriva il secondo time-out di perugino. Le marchigiane tengono le redini della situazione con Botezat, Carcaces (MVP del match) e Kosheleva, con la bielorussa che si prende l’onere e l’onore di mettere fine all’incontro mandando a terra la palla del 25-21.

Leggi anche:  Champions League, Sir Sicoma Monini Perugia, Ricci: “Dovremo giocare la nostra miglior pallavolo per i tre punti”

Le parole di Helena Havelkova a caldo: “È stata una partita molto combattuta, in ogni set la differenza è stata di pochi palloni. Noi abbiamo sbagliato troppo soprattutto al servizio mentre Vallefoglia è stata più brava di noi nei momenti decisivi sui finali di set. Peccato per non aver fatto punti, la classifica è molto ravvicinata nella nostra zona ed è un peccato perché oggi avremmo potuto fare meglio”.

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA – BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA 3-1 (22-25 25-22 25-22 25-21)

MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Berasi, Newcombe, Mancini 1, Bjelica 8, Kosheleva 18, Jack-Kisal 13, Cecchetto (L), Carcaces 18, Botezat 5, Tonello, Kosareva. Non entrate: Fiori (L).
Allenatore Bonafede

BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Havelkova 13, Melandri 9, Diouf 16, Guerra 12, Nwakalor 3, Bongaerts 2, Sirressi (L), Bauer 8, Diop 3, Melli 2, Guiducci, Provaroni. Non entrate: Rumori (L).
Allenatore Cristofani.

Arbitri: Puecher, Florian.

Spettatori: 362
Durata set: 29′, 27′, 31′, 29′; Totale: 116′.
MVP: Carcaces

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: