Cazzaniga non è l’unica vittima, incredibile risvolto

Pubblicato il autore: Emanuela Francini Segui


La storia di Roberto Cazzaniga, storico pallavolista, ha sconvolto l’intera Italia. Una vittima di una truffa durata ben 15 anni e in cui l’atleta non è mai accorto di nula. L’uomo per 15 anni è stato convinto di essere fidanzato con una modella che in realtà aveva le sembianze di Alessandra Ambrosio, top model brasiliana. I due non si sono mai incontrati in questi anni, il tutto è avvenuto via telefono. Roberto si è innamorato al punto da dare alla ua ragazza virtuale ben 700 mila euro. Una cifra da capogiro.
Dalle ultime novità emerse da Le Iene, l’atleta non è stato l’unico a subire questo raggiro. Dalle indagini si è capito che ci sono altre persone ingannate.

Cazzaniga, una vicenda che nasconde molto di più

15 anni. 15 anni di vita che cambiano in un attimo e grazie alle indagini di Ismaele La Vardera del programma Le Iene. Il giornalista ha accompagnato nel corso dell’ultimo servizio Cazzaniga a Cagiari per incontrare Alessandra Ambrosio, o meglio, Valeria Satta, la persona che c’era dietro quel profil. La 47enne si faceva chiamare Maya e approfittandone della fragilità della vittima ha preso il possesso del portafoglio, inventando storie assurde come malattie cardiache.

Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, Grbic: "Abbiamo vinto con un risultato netto una partita non semplice"

Lo schema adottato era molto semplice ma la vittima non era “scelta da un elenco“, non era scelta a caso (come emerso dal servizio) e il piano non era solo farina del suo sacco (“non l’ho architettato da sola“, le parole raccolte dalla Iena). La donna, che ha negato di aver effettuato altri raggiri, avrebbe agito con la complicità di un’altra persona, un’amica comune, una conoscente che fece da tramite nella maniera più comune. “C’è un’amica che ti vuole conoscere” è la classica frase utilizzata, il resto – a preda in trappola – è uno strano intreccio di messaggi e chiacchierate a corredo di una storia personale costruita su silenzi troppo duri da raccontare. “Mio fratello è sconvolto e molto provato, stiamo solo cercando di proteggerlo“, ha spiegato Danilo.

Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, Grbic: "Abbiamo vinto con un risultato netto una partita non semplice"

Un’indagine e accertamenti sui bonifici fatti da Cazzaniga sono il primo passo di un eventuale filone giudiziario nei confronti di Valeria che, come chiarito dai suoi avvocati al Corriere della Sera, “non ha ricevuta alcuna convocazione da una Procura”.

  •   
  •  
  •  
  •