Volley femminile A1, le 5 regine degli aces dopo 8 giornate: ecco chi sono

Come in ogni campionato curiosità ed interesse ruotano intorno alle statistiche individuali. Il volley si sa è uno sport caratterizzato dall'importanza dei vari fondamentali. Sempre di più l'arma dell'ace può fare la differenza. Scopriamo i nomi delle migliori giocatrici quanto ad aces effettuati dopo 8 giornate

Dopo 8 giornate del campionato volley femminile serie A1 si aggiorna costantemente la classifica delle migliori realizzatrici quanto ad aces effettuati. Sempre di più questo fondamentale fa da ago della bilancia negli esiti delle partite e risulta un'arma preziosa in mano alle varie squadre.

Le 5 regine degli aces del campionato italiano volley A1

Questa la classifica dopo 8 giornate delle migliori 5 giocatrici realizzatrici di aces del campionato volley femminile serie A1. Al quinto posto con 10 aces troviamo una delle veterane del nostro torneo. Stiamo parlando di Indre Sorokaite in forza al Pinerolo. Al quarto posto la stella del nostro campionato, Paola Egonu da quest'anno a Milano. Per lei al momento sono 11 i punti segnati dai nove metri. Saliamo in classifica e al terzo posto troviamo un'altra top player del campionato volley femminile serie A1. Ekaterina Antropova si gode per il momento i 13 aces che la fanno salire sul gradino più basso del podio. Complimenti alla giocatrice di Scandicci. Vice regina di questa speciale classifica con 15 aces è la leader, quanto a punti complessivi realizzati, del campionato. Si tratta dell'asso russo di Novara Vita Akimova. Se Conegliano si sta godendo il primato in classifica lo deve anche alle splendide prestazioni della regina del nord Isabelle Haak. L'opposto svedese è al momento al primo posto della classifica degli aces con 16 battute vincenti.

Leggi anche:  Volleyball Nations League 2024 streaming LIVE e diretta tv: dove vedere i match degli azzurri

Un fondamentale "fondamentale"

Che sia battuta spin o float poco cambia. Il fondamentale del servizio nel volley moderno è sempre più "fondamentale". Il primo colpo in attacco, spesso cercato per trovare il punto diretto o mettere in seria difficoltà la ricezione avversaria mettendo in gabbia il tentativo di costruzione in attacco. Sempre maggiore è l'attenzione rivolta da parte degli staff a questo gesto tecnico che vede la giocatrice da sola contro la squadra avversaria. Un momento affascinante del match e che spesso e volentieri caratterizza i momenti più spettacolari della partita.