Rugby RBS 6 Nazioni, a Cardiff il Galles batte 67-14 l’Italia nell’ultima giornata del torneo

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

francia-italia-rugby1

Rugby RBS 6 Nazioni, a Cardiff il Galles batte 67-14 l’Italia nell’ultima giornata del torneo

RBS 6 NAZIONI, A CARDIFF IL GALLES BATTE 67-14 L’ITALIA NELL’ULTIMA GIORNATA DEL TORNEO

Al Principality Stadium di Cardiff nell’ultima giornata dell’RBS 6 Nazioni il Galles batte 67-14 l’Italia e conquista il secondo posto nel torneo.

Partita che si mette subito in salita per gli Azzurri che subiscono al 5’ la meta di Webb. Il XV di Brunel tenta la reazione ma alcuni errori in attacco portano alla non concretizzazione delle offensive. Nella parte centrale della prima frazione di gioco l’Italia perde Bellini e Pratichetti per infortunio, mentre per il Galles sale in cattedra Biggar che con due calci piazzati, una meta e tre trasformazioni manda in archivio i primi quaranta minuti sul 27-0.

Nel secondo tempo il XV di Gatland chiude virtualmente la partita con le mete di Roberts e North (man of the match dell’incontro). Gli Azzurri trovano due mete su altrettante belle azioni tra il 54’ e il 62’ con Palazzani e Garcia, quest’ultimo abile a sfruttare un gran passaggio del rientrante Tommaso Allan. Il finale è di marca gallese con il neo entrato Moriarty che nel suo score personale mette a referto due mete.

QUI ALCUNI SCATTI FOTOGRAFICI DEL MATCH

RBS 6 Nazioni, V giornata  Galles v Italia 67-14 (27-0)

Marcatori: p.t. 5’ Webb tr. Biggar (7-0); 14’ c.p. Biggar (10-0); 21 c.p. Biggar (13-0); 29’ m. Biggar tr. Biggar (20-0); 33’ m. J.Davies tr. Biggar (27-0); s.t. m. 44’ Roberts (32-0); 49’ m. North tr. Biggar (39-0); 54’ m. Palazzani tr. Haimona (39-7); 57’ m. L.Williams tr. Biggar (46-7); 62’ m. Garcia tr. Haimona (46-14); 65’ m. Moriarty tr. Priestland (53-14); 79’ m. Moriarty tr. Priestland (60-14); 82’ m. G.Davies tr. Priestland (67-14)

Galles: Williams L.; North, Davies J., Roberts, Amos (48’ Anscombe); Biggar (59’ Priestland), Webb (63’ G.Davies); Faletau, Tipuric (16’ Moriarty), Lydiate (cap); Charteris, Davies B (59’ Ball).; Lee (59’ Francis), Baldwin (50’ Owens), Evans (50’ Jenkins)

all. Gatland

Italia: Odiete; Sarto L., Pratichetti A. (36’ Haimona), Garcia, Bellini (34’ McLean); Allan, Palazzani (64’ Lucchese); Parisse (cap), Zanni, Minto (59’ Steyn); Bernabò (47’ J.Sarto), Geldenhuys; Castrogiovanni (47’ Chistolini), Giazzon (47’ Fabiani), Lovotti (64’ Zanusso)

all. Brunel

arb. Poite (Francia)

Cartellini: 18’ giallo a Palazzani (Italia)

Calciatori: Biggar 7/8 (Galles), Haimona 2/2 (Italia), Priestland 3/3 (Galles)

Note: campo in ottime condizioni. Circa 70.000 spettatori

Man of the match: North (Galles)

Calcio d’inizio affidato agli Azzurri che nelle prime battute chiudono i varchi alle offensive degli avversari.

5’ – I padroni di casa partono all’attacco, l’Italia regge l’urto nelle prime battute di gioco ma al quinto minuto Webb dopo una mischia a ridosso dell’area di meta trova il varco giusto per portare avanti i suoi.

14’ – Gli Azzurri provano la reazione tuffandosi in attacco non riuscendo a concretizzare una mischia a pochi metri dalla linea di meta avversaria. Il Galles si rituffa in attacco e con Biggar trova il piazzato del momentaneo 10-0.

21’ – La difesa italiana prova a reggere l’urto nonostante l’inferiorità numerica dovuta al giallo rimediato da Palazzani, ma concede a Biggar un altro calcio piazzato che il numero 10 realizza senza problemi.

29’ – Da una touche gallese poco dopo la metà campo difensiva italiana nasce la seconda meta dei padroni casa con il solito Biggar che in solitaria deposita l’ovale in mezzo ai pali.

33’ – Il XV di Brunel torna in attacco, ma la ripartenza dei Dragoni sorprende la difesa italiana con Davies che dal lato taglia al centro e va a depositare l’ovale in mezzo ai pali.

44’ – Brunel nel finale della prima frazione perde Bellini e Andrea Pratichetti per infortunio, ma ad inizio ripresa i padroni di casa vanno in meta con Roberts sul lato destro difensivo dell’Italia.

49’ – Il XV di Gatland continua ad attaccare e con North in posizione centrale aumenta il passivo per gli Azzurri che subiscono anche l’ennesima trasformazione di Biggar.

54’ – L’Italia torna in attacco e sfrutta al meglio una maul creata a pochi metri dalla linea di fondo della difesa gallese, andando in meta con Palazzani. Haimona trasforma per il momentaneo 39-7.

57’ – Non si spengono le offensive del Galles che sul lato mancino del proprio attacco trova varchi utili con Williams che sfrutta la sua velocità per andare in meta.

62’ – Fasi concitate di gioco in cui entrambe le squadre effettuano quasi tutti i cambi a disposizione. Da una touche azzurra parte una bella azione che si sposta dal lato sinistro a quello destro dell’attacco Allan che con un gran passaggio pesca Garcia che riesce a oltrepassare il muro rosso sulla linea di fondo e ad andare in meta.

65’ – I padroni di casa non mollano e trovano linfa vitale dai neo entrati, Moriarty in primis, che si mette in proprio e va in meta, portando il parziale sul 53-14,

79’ – Lo stesso numero 20 gallese incrementa il proprio score personale superando la difesa azzurra e andando in meta.

82’ – Il XV di Gatland non butta via il pallone, cerca di giocare fino alla fine come l’Italia che per un attimo recupera l’ovale che viene riconquistato dai padroni di casa che chiudono il match con il neo entrato Davies.

 

  •   
  •  
  •  
  •