Aperte le piste da sci a Livigno

Pubblicato il autore: Daniela Segui

livigno-spolPartita la stagione sciistica a Livigno:ultima città d’Italia, nonchè la più fredda situata nel mezzo delle Alpi svizzere, il paese rappresenta la meta ideale per chi vuole praticare sport soprattutto in inverno. La stagione della neve è stata inaugurata il 20 ottobre;le piste sono state ricoperte con i residui conservati dall’inverno , tramite il metodo dello snowfarming, la neve viene conservata sotto uno strato di segatura e teloni che non assorbono i raggi solari, nonchè dalle prime spruzzatine che sono cominciate a fioccare. Un piccolo residuo di neve, all’incirca 1200 dei 5800 conservati da aprile, erano già stati utilizzati in agosto per la rappresentazione del famigerato Trofeo delle contrade in cui hanno partecipato grandi campioni di sci quali Dorothea Wierer e Federico Pellegrino. In pratica, gli iscritti hanno percorso chilometri di pista in piena estate, il trofeo è stato celebrato verso la fine di agosto, travestiti da sciatori di vecchia data con tanto di costume, oppure semplicemente in pantaloncino e mezze maniche. Il trofeo delle contrade è una festa molto sentita in Livigno al punto che cittadine vicine o anche atleti stranieri sono accorsi solo per potervi partecipare e senza vincere alcun premio.Tantissimi gli stranieri che giungono a Livigno per Natale o anche dopo capodanno. In effetti pur di praticare la propria passione, Livigno è anche una meta ambitissima per gli sport invernali più estremi, gli sportivi affrontano temperature esterne ai limiti della rigidità, anche trenta gradi sotto zero, e trascorrono ore sulle piste affrontando condizioni proibitive. Ma non è finita qui: la cittadina di montagna non solo regala paesaggi incantati e neve copiosa, ma offre anche innumerevoli svaghi per le serate: così ristoranti, pizzerie persino vinerie e discoteche rendono la città davvero incantevole per trascorrere una vacanza più o meno lunga. Il comune in effetti rappresenta una vera e propria miniera d’oro per il turismo italiano, una reale “perla made in Italy”che i visitatori sfruttano più possibile. Autobus gratuiti che circolano tutto il giorno, dalle 7.30 del mattino fino alle 8.00 di sera che portano direttamente alle piste meno ardue o ai posti più caratteristici, sono il fiore all’occhiello che impreziosiscono ancora di più il paese nelle Alpi. Dunque da circa dieci giorni Livigno, come detto, si è aperta alla stagione invernale: il mese di novembre sarà quello che vedrà il primo medio afflusso di visitatori che incontrerà il culmine durante il mese di dicembre. A proposito proprio agli inizi dell’ultimo mese dell’ anno, il 3 dicembre, ci sarà il primo grande evento invernale, la Sgambeda. Sarà una vera e propria competizione per cui già risultano registrati i primi grandi appassionati di sci, compresi campioni locali, italiani, finanche europei. Il paesino si prepara a accogliere il grande flusso di persone che vi giungeranno per potere praticare vari sport al freddo e per ammirare i paesaggi alpini della città dell’estrema Italia situata a circa 2000 metri. Su internet sono state allestite delle offerte per consentire a chiunque non solo di prendere parte ai “giochi”, ma anche di potere sostare e pernottare nel cuore delle montagne a solo mezz’ora dalla Svizzera…Più di così?

  •   
  •  
  •  
  •