Olimpiadi invernali, Ester Ledecka è nella storia, Oro anche nello Snowboard

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

Questi giochi olimpici invernali, di Pyeonchang, che si concludono domani con le ultime medaglie da assegnare e con la tradizionale cerimonia di chiusura, verranno ricordati per tanti motivi, dal punto di vista politico con la stretta di mano tra due funzionari governativi delle due coree, e sportivi, con le tre medaglie conquistate dalla nostra Arianna Fontana nello Short Track, e sopratutto per lo storico record di medaglie olimpiche della 38enne fondista, la norvegese Marit Bjoergen, che ha raggiunto quota tredici, un traguardo difficilmente battibile. C’è però, chi ha scritto la storia in un altro modo, parliamo di Ester Ledecka, 22enne atleta ceca, che a sorpresa aveva vinto il supergigante femminile dello sci Alpino, partendo con il pettorale numero 26, e senza risultati di assoluto rilievo in carriera. Ebbene, nella notte italiana, la Ledecka si è ripetuta, dominando lo slalom gigante parallelo, ma nello Snowboard, sua amatissima e più congeniale disciplina, dove era la grande favorita, per l’oro. E’la prima atleta donna a vincere in due specialità diverse. In finale ha superato, la tedesca, Selina Joerg, con un distacco abbastanza netto, giungendo al traguardo, praticamente da sola. Momento da ricordare per la giovane stella, che discende da una famiglia di sportivi, che ha disputato la rassegna a cinque cerchi. Suo Nonno, vinse un argento e un bronzo con la nazionale Cecoslovacca di Hockey su ghiaccio nel 1964 ad Innsbruck e quattro anni dopo a Grenoble. Sua Madre è stata una pattinatrice; La ragazza di Praga,  già conquistato due titoli mondiali in carriera, e sta letteralmente dominando la Coppa Del Mondo, con cinque successi in otto gare disputate. Solo un settimo posto invece nell’alpino, prima di compiere l’impresa della vita, in Corea, ma la sua impresa ha mandato letteralmente in delirio il pubblico del Pheonix Park Stadium.

 

  •   
  •  
  •  
  •