Olimpiadi invernali, sorpresa Ledecka oro nel super – G femminile

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

Questi sono i giochi olimpici invernali delle sorprese. Infatti, sulla pista di sci Alpino Yongpyong, è accaduto un qualcosa tra lo storico forse irripetibile nel super – g femminile che si è disputato nella notte italiana. La vittoria, è andata all’atleta outsider la ceca, Ester Ledecka, 22 anni, che ha coronato inaspettatamente il sogno di una vita sportiva; scesa in pista con il pettorale numero 26, su un tracciato
che con il passare delle atlete, iniziava a segnarsi, ha messo alle sue spalle, campionesse più esperte e sicuramente più accreditate di lei, per la vittoria finale, come l’austriaca Anna Weith Fenninger, e la portacolori del Liechtestein, Tina Weirather, facendo segnare il tempo di 1:21:11. Tornata alle gare, dopo la maternità, l’austriaca si sentiva già sicura di avere l’oro al collo, ma come spesso accade in questi eventi, è arrivata la prestazione che non ti aspetti, che l’ha beffata, per un solo centesimo di secondo! e c’è di più, la Ledecka c’entra poco con lo sci Alpino, perchè il suo amore sportivo è lo Snowboard e lo Slalom Gigante Parallelo,  dove però questa volta, la grande favorita è proprio lei. Comunque rischia seriamente di riscrivere la storia olimpica degli sport invernali, perchè sono moltissimi anni, che un’atleta non va sul podio in due discipline diverse; tornando al super – g Le prime classificate sono giunte all’arrivo distaccate tra loro di appena undici centesimi.

Delusione azzurra, con Sofia Goggia, che ha concluso la sua prova in undicesima posizione, a causa di un grave errore, quando era in corsa per il risultato importante che si attendeva. La migliore azzurra, è stata Johanna Schnarf che per soli cinque centesimi, non è riuscita a vincere un memorabile bronzo, e si è piazzata quinta. La Schnarf, ha ricalcato la beffa di Vancouver 2010, quando si piazzò al quarto posto a soli diciotto centesimi dal podio.
Se la Goggia ha deluso le aspettative, l’atteso duello per le medaglie con la grande favorita Lindsey Vonn Kildow non c’è stato, perchè la 33enne di Vail, è arrivata in sesta posizione, a parimerito con Federica Brignone, che però la sua medaglia l’ha vinta e strameritata  nello slalom gigante, che è di fatto, la sua gara prediletta.
Per quanto riguarda la giornata odierna l’Italia sportiva, spera nel riscatto di Dorotea Wierer nel Bihatlon nella 15 km con partenza in linea. L’atleta altoatesina, nelle prime sue due gare, ha molto faticato arrivando distante dal podio, la gara è in programma alle ore 12.15 italiane, 20.15 locali.

  •   
  •  
  •  
  •