Wimbledon, le semifinali: Federer-Raonic e Murray-Berdych, tutti i precedenti

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

wimbledonWimbledon: la giornata di venerdì è dedicata alle due semifinali maschili del torneo di Wimbledon, saranno due match di altissima qualità, quelli che vedranno prima Roger Federer opposto a Milos Raonic e poi Andy Murray a Thomas Berdych. Il sette volte campione di Wimbledon, lo svizzero Federer, affronta il canadese Raonic per la dodicesima volta in carriera, 9 a 2 in favore del campione di Basilea il bilancio dei precedenti incontri. I due si sono incontrati l’ultima volta sul cemento di Brisbane, a gennaio di quest’anno, in quell’occasione si è imposto Raonic per 6-4,6-4. L’interrogativo più grande intorno alla prima semifinale di Wimbledon è quanto potrebbe incidere sul match di Federer la battaglia sostenuta nel quarto di finale contro Cilic, cinque set e più di  tre ore di gioco non facili da digerire per il quasi 35enne svizzero. Raonic cerca la prima finale in carriera in un torneo del Grande Slam, il canadese è al terzo tentativo dopo le sconfitte proprio sull’erba inglese nel 2014 e quella dell’Australian Open di quest’anno. Nell’altra semifinale si affrontano l’idolo di casa, numero 2 del mondo, Andy Murray e il ceco Thomas Berdych, numero 9 delle classifiche Atp. I due hanno giocato cinque volte contro fino ad ora, 4 -1 in favore di Murray che ha vinto gli ultimi quattro confronti diretti. Murray ha faticato non poco nel suo quarto di finale contro Tsonga, dovendo ricorrere al quinto set, prima di piegare definitivamente la resistenza del francese. Berdych ha giocato contro un altro francese nei quarti, Pouille, poco più di un allenamento per lui, alla ricerca della seconda finale a Wimbledon, dopo quella persa nel 2010 in tre set contro Rafa Nadal. Murray avrà tutto il pubblico dalla sua parte, che cercherò di spingerlo al secondo successo in carriera a Wimbledon, dopo quello del 2013. Un venerdì tutto da gustare quindi per gli appassionati di tennis, a Wimbledon scendono in campo i miglior quattro giocatori del torneo, con buona pace di Novak Djokovic che non può far altro che gustarsi le semifinali davanti alla tv. I due vincitori si contenderanno il titolo di vincitore dell’edizione 2016 di Wimbledon e l’assegno di 2,5 milioni di euro in palio per chi alzerà il trofeo di vincitore.

  •   
  •  
  •  
  •