Tennis Atp Pechino: Dimitrov elimina Nadal, avanza Murray

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
nadal

Rafa Nadal

Giornata di quarti di finale al torneo Atp di Pechino non priva di sorprese, fuori Rafa Nadal, testa di serie numero 2 del tabellone cinese per mano di Grigor Dimitrov. Il bulgaro, dopo aver faticato tantissimo negli ottavi contro Pouille, ha giocato un grandissimo match contro Nadal. Dimotrov ha giocato uno dei migliori match degli ultimi anni, confermando di essere sulla strada buona per tornare sui top ten. Match senza storia quello tra Nadal e Dimitrov, 6-2,6-4 in favore del bulgaro, che ha comandato il gioco e il punteggio dall’inizio alla fine. Nadal conferma di non riuscire a tornare a livelli di eccellenza, soprattutto sul veloce, sconfitta che potrebbe lasciare il segno sullo spagnolo per il finale di stagione. Dimitrov ora in semifinale se la vedrà con Milos Raonic, testa di serie numero 3 a Pechino, che ha battuto per 6-4,6-4 il sorprendente spagnolo Carreno-Busta, che in mattinata aveva battuto Gasquet nella prosecuzione del match interrotto per pioggia il giorno prima. Nella parte alta del tabellone la testa di serie numero 1 Andy Murray ha battuto il connazionale Edmund per 7-6,6-2. Primo set combattutissimo che ha il suo naturale epilogo al tie-break, vinto da Murray per 11-9. Nel secondo set Edmund cala vistosamente e Murray può chiudere agevolmente il match in suo favore. In semifinale Murray troverà David Ferrer, lo spagnolo che ha eliminato, a sorpresa, il tedesco Alexander Zverev , fresco vincitore del torneo di San Pietroburgo. Il primo set vede Zverev scappare subito un break avanti, Ferrer però non molla a rientra in partita allungando il set fino al tie-break. Zverev vince il primo set, ma poi improvvisamente la luce per il tedesco si spegne, infatti Ferrer fa suo il parziale per 6-1. Il terzo set è un’altalena di emozioni con Ferrer che conduce sempre il punteggio, ma senza break, fin quando sul 5-6 in suo favore lo spagnolo strappa il servizio al giovane avversario e fa suo il match.
Per uno spagnolo un po ‘ in declino come Nadal, ce n’è un altro Ferrer, che continua a lottare in modo ammirevole contro avversario molto più giovani di lui, il 34enne nativo di Javea resta un esempio per tutti, giovani e meno giovani.

  •   
  •  
  •  
  •